News:


+ Vasco Rossi Forum |Vascoforever.it » Off Topics » Attualità Sport & TV » News
|-+ Emilia-Romagna....nel cuore

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.


Autore Topic: Emilia-Romagna....nel cuore  (Letto 8635 volte)

vascomin

  • Moderatore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *****

  • 31153
Re: Emilia-Romagna....nel cuore
« Risposta #15 il: Maggio 30, 2012, 09:40:50 »
no vabbè intendevo che un pò di colpa ce l'ha anche l'abusivismo, il fatto che fanno costruire dappertutto. proprio ieri sentivo del vesuvio, dove ci sono case fin vicino al cratere: se succede un terremoto lì, non oso pensare alle conseguenze, altro che emilia romagna, sopratutto considerando il fatto che la gente non avrebbe pressochè vie di fuga

E cosa centra questo con i movimenti tellurici ?  :mmm:
01.05.2009 Roma (Piazza San Giovanni)
11.10.2009 Pesaro (Adriatic Arena)
17.10.2010 Firenze (Nelson Mandela Forum)
01.07.2011 Roma (Stadio Olimpico)
02.07.2011 Roma (Stadio Olimpico)
07.03.2013 Bologna (Via Emilia Levante)
07.06.2013 Torino (Stadio Olimpico)
22.06.2013 Bologna (Stadio Dall'Ara)
23.06.2014 Roma (Stadio Olimpico)
25.06.2014 Roma (Stadio Olimpico) 
10.07.2014 Milano (Stadio San Siro)
05.06.2015 Bari (Stadio San Nicola)
22.06.2015 Bologna (Stadio Dall'Ara)
18.06.2016 Lignano Sabbiadoro (Stadio G. Teghil)
23.06.2016 Roma (Stadio Olimpico)
01.07.2017 Modena (Parco Enzo Ferrari)

ogni_volta

  • Rock Sotto L'Assedio Member

  • Offline
  • *******

  • 3023
Re: Emilia-Romagna....nel cuore
« Risposta #16 il: Maggio 30, 2012, 09:48:47 »
E cosa centra questo con i movimenti tellurici ?  :mmm:

beh di preciso non saprei spiegartelo, ma credo che se la terra si muove è anche perchè la natura viene "forzata", ad es. quando si costruisce sopra i greti dei torrenti o si deviano i corsi d'acqua  :ok:
E' vero che...IO VIVO SOLO PER TE!!!!!!!

antobe91

  • Moderatore di Sezione
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • ****

  • 16071
Re: Emilia-Romagna....nel cuore
« Risposta #17 il: Maggio 30, 2012, 10:27:15 »
no vabbè intendevo che un pò di colpa ce l'ha anche l'abusivismo, il fatto che fanno costruire dappertutto. proprio ieri sentivo del vesuvio, dove ci sono case fin vicino al cratere: se succede un terremoto lì, non oso pensare alle conseguenze, altro che emilia romagna, sopratutto considerando il fatto che la gente non avrebbe pressochè vie di fuga

ah beh su questo non posso che darti ragionissima! :ok:

pensavo intendessi dire sulle cause del terremoti,quelle sono del tutto naturali e normali,colpa nostra che non siamo in grado di adeguarci e a ogni scossa cadiamo dalle nuvole con i ''si potevano evitare i morti...''
...basta che se ricordamo che nun se stamo a inventa' 'a fusione fredda...
Any dixit   :rido:


:oglie:

antobe91

  • Moderatore di Sezione
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • ****

  • 16071
Re: Emilia-Romagna....nel cuore
« Risposta #18 il: Maggio 30, 2012, 10:40:04 »
beh di preciso non saprei spiegartelo, ma credo che se la terra si muove è anche perchè la natura viene "forzata", ad es. quando si costruisce sopra i greti dei torrenti o si deviano i corsi d'acqua  :ok:

no no fabio queste cose non potrebbero mai causare terremoti perchè semplicemente non hanno la forza o la consistenza per fare ciò. L'energia elastica si accumula negli strati roccioso per decenni in questo caso per secoli,finchè  non si raggiunge il limite di resistenza alla torsioni di tali 'blocchi' che si rompono e liberano tale energia...come quando metti un mattone in una morsa...stringi oggi,stringi domani il mattone a un certo punto si romperà e libera l'energia accumulata...in questo caso si tratta di energia accumulata per via della placca africana (a 'sinistra' degli appennini) che 'spinge' da milioni di anni verso quella europea (a 'destra' degli appennini).Quindi capisci che l'uomo non potrebbe causare o accellerare in qualche modo questo processo no?

Poi il fatto di costruire male dove non si dovrebbe...beh abbiamo tanti esempi tristi e recenti in italia purtroppo...
...basta che se ricordamo che nun se stamo a inventa' 'a fusione fredda...
Any dixit   :rido:


:oglie:

ogni_volta

  • Rock Sotto L'Assedio Member

  • Offline
  • *******

  • 3023
Re: Emilia-Romagna....nel cuore
« Risposta #19 il: Maggio 30, 2012, 13:03:42 »
no no fabio queste cose non potrebbero mai causare terremoti perchè semplicemente non hanno la forza o la consistenza per fare ciò. L'energia elastica si accumula negli strati roccioso per decenni in questo caso per secoli,finchè  non si raggiunge il limite di resistenza alla torsioni di tali 'blocchi' che si rompono e liberano tale energia...come quando metti un mattone in una morsa...stringi oggi,stringi domani il mattone a un certo punto si romperà e libera l'energia accumulata...in questo caso si tratta di energia accumulata per via della placca africana (a 'sinistra' degli appennini) che 'spinge' da milioni di anni verso quella europea (a 'destra' degli appennini).Quindi capisci che l'uomo non potrebbe causare o accellerare in qualche modo questo processo no?

Poi il fatto di costruire male dove non si dovrebbe...beh abbiamo tanti esempi tristi e recenti in italia purtroppo...

ammappa, antò, che bella spiegazione: complimenti!  :onorato:
comunque mi sa che c'hai ragione: in effetti, per muovere una placca di quelle dimensioni ci vuole Ursus, altro che l'acqua  :risata:
chiedo scusa per la gaffe: su sti argomenti non sono mai stato una cima  ::)
E' vero che...IO VIVO SOLO PER TE!!!!!!!

ogni_volta

  • Rock Sotto L'Assedio Member

  • Offline
  • *******

  • 3023
E' vero che...IO VIVO SOLO PER TE!!!!!!!

antobe91

  • Moderatore di Sezione
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • ****

  • 16071
Re: Emilia-Romagna....nel cuore
« Risposta #21 il: Maggio 30, 2012, 15:02:30 »
ammappa, antò, che bella spiegazione: complimenti!  :onorato:
comunque mi sa che c'hai ragione: in effetti, per muovere una placca di quelle dimensioni ci vuole Ursus, altro che l'acqua  :risata:
chiedo scusa per la gaffe: su sti argomenti non sono mai stato una cima  ::)


è un po' il mio campo :risata:
...basta che se ricordamo che nun se stamo a inventa' 'a fusione fredda...
Any dixit   :rido:


:oglie:

vascomin

  • Moderatore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *****

  • 31153
Re: Emilia-Romagna....nel cuore
« Risposta #22 il: Maggio 30, 2012, 16:56:56 »
L'allarme dei sismologi: "Potrebbe durare anni".
La roccia dell'Appennino preme contro la Pianura Padana: così nasce l'ondata di scosse. Gli esperti: "Mappe inadeguate, servono più studi. Lo sciame durerà a lungo"
di ELENA DUSI (repubblica.it 30/5/2012)

ROMA - Sopra è una pianura soffice, riempita dai sedimenti del Po e levigata dal passaggio millenario del fiume. Ma basta andare una manciata di chilometri in profondità per trovare una delle strutture geologiche più aggrovigliate che la Terra conosca. Un domino di faglie che si dividono e si ricongiungono. Un incastro di frammenti di roccia dura che si accavallano e cambiano continuamente pendenza. Siamo su un "fronte di guerra", a sud del quale preme la grande zolla dell'Africa, con l'Europa che a nord oppone tutta la sua resistenza. In mezzo, stretta come in una tenaglia, c'è la Pianura Padana. Tanto placida sopra, quanto tormentata sotto.
La pressione dell'Africa sull'Europa è diretta verso nord-nordest e fa corrugare la roccia degli Appennini contro la Pianura Padana, come quando spingiamo un tappeto verso una parete. "La linea di faglia corre tra est e ovest in maniera irregolare, suddivisa in tanti pezzetti e pezzettini" - spiega Gianluca Valensise, dirigente di ricerca dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). "Come in un domino, la rottura di un frammento può innescare una tensione nel frammento che si trova accanto. Sarà sufficiente questa tensione a scatenare un'altra scossa, e quando? Questo non lo sappiamo mai in anticipo. Quel che possiamo dire è che un fenomeno sismico su una faglia a volte innesca sulla faglia vicina un conto alla rovescia che può durare giorni, anni, magari millenni. Prima o poi però l'orologio arriva all'ora zero".

L'ora zero per la Pianura Padana è scattata già due volte - il 20 e il 29 maggio - con due serie di scosse che hanno ripetutamente superato la magnitudo 5. E che un altro orologio si sia messo a ticchettare per effetto del sisma di ieri non è affatto escluso. Anzi. "Ci sono varie ragioni per dire che quella zona della Pianura era e resta attiva" spiega Carlo Doglioni, sismologo dell'università La Sapienza di Roma. "Oltre alle conoscenze del sottosuolo che abbiamo grazie ai profili sismici, dove è possibile riconoscere le principali faglie, con il Gps è possibile seguire lo spostamento del terreno sia a nord che a sud della linea di faglia. Da tempo ci eravamo accorti che tra Bologna e Padova gli spostamenti avvenivano in alcune zone a un ritmo più lento e in altre a un ritmo più rapido. Segno che delle tensioni si stavano accumulando. Questa discrepanza è stata registrata nelle zone che effettivamente sono state colpite dal sisma. E nelle Alpi venete qualcosa di simile è stato osservato lungo altre faglie".

Se l'estremità orientale del "fronte di guerra" ora inquieta i geologi, quella occidentale non li lascia tranquilli. "Il grande terremoto di Ferrara del 1570 ha scaricato buona parte dell'energia accumulata nel sottosuolo" spiega Valensise. "E sappiamo che ci vuole circa un millennio perché la tensione si ricarichi. Anche se allora lo sciame durò alcuni anni e non è escluso che accada altrettanto oggi, non ci aspettiamo altri episodi di particolare violenza. Nell'estremità ovest della faglia invece non abbiamo registrato grandi terremoti in tempi recenti. L'energia da quel lato è probabilmente ancora intatta. E tra il 20 e il 29 maggio gli epicentri hanno effettivamente camminato verso ovest".
Una zona corrugata e tormentata, che non lascerà riposare i sismografi ancora per un po'. Ma la Pianura Padana, secondo i geologi, non ha le potenzialità per un terremoto di magnitudo ancora più alte, e resta escluso il collegamento con il contemporaneo sciame del Pollino. "Nelle mappe del rischio sismico - spiega Alberto Marcellini, dirigente di ricerca al Cnr e professore di sismologia alla Statale di Milano - quest'area è classificata come "medio-bassa". Probabilmente il dato è sottostimato e dovrà essere aggiornato. Ma a differenza di altre zone dell'Italia, nella Pianura Padana i terremoti molto violenti sono estremamente improbabili".

Anche se le mappe del rischio sismico questa volta non hanno colto la pericolosità della regione padana, le analisi geologiche che hanno cercato di sbrogliare la matasse delle faglie e degli anticlinali non sono mancate in passato. Sottosuoli così complessi infatti possono nascondere idrocarburi fra le pieghe degli anticlinali, e dalla fine della seconda guerra mondiale l'Eni lavorò molto per "fare l'ecografia" alla pancia della Pianura. Il risultato sono mappe del sottosuolo utili ancora oggi, ottenute con il sistema della "sismica a riflessione": una carica esplosiva fatta brillare mentre una rete di sismografi registrano come l'energia rimbalza dalle profondità.

I geologi insomma sanno bene che l'alveo del Po è un cliente difficile. "Già il 20 maggio avevamo avvertito della possibilità di scosse altrettanto violente", spiega Alessandro Amato, dirigente di ricerca dell'Ingv. "I sismi allora erano localizzati su un asse lungo quasi 40 chilometri: davvero troppo per una magnitudo 5,9. Era il segno che altre faglie erano state probabilmente attivate da quella prima ondata di scosse. Un simile andamento a domino si era registrato in Umbria e nelle Marche nel 1997. Anche il terremoto di Ferrara del 1570 è stato seguito da altri due sismi importanti nel 1572 e nel 1574. Paradossalmente, è molto più facile studiare i cicli sismici di una faglia matura e omogenea come quella di San Andreas che non di quella appenninica". Mezzo millennio fa lo sciame sismico durò effettivamente diversi anni, anche per colpa dell'andamento complesso del sottosuolo della zona. "Molti ricercatori hanno snobbato la Pianura Padana considerandola più noiosa di un paesaggio dolomitico" spiega Valensise. "Ora invece ci siamo accorti che abbiamo bisogno di una nuova stagione di studi".

Oh ca**o  :delusa:
01.05.2009 Roma (Piazza San Giovanni)
11.10.2009 Pesaro (Adriatic Arena)
17.10.2010 Firenze (Nelson Mandela Forum)
01.07.2011 Roma (Stadio Olimpico)
02.07.2011 Roma (Stadio Olimpico)
07.03.2013 Bologna (Via Emilia Levante)
07.06.2013 Torino (Stadio Olimpico)
22.06.2013 Bologna (Stadio Dall'Ara)
23.06.2014 Roma (Stadio Olimpico)
25.06.2014 Roma (Stadio Olimpico) 
10.07.2014 Milano (Stadio San Siro)
05.06.2015 Bari (Stadio San Nicola)
22.06.2015 Bologna (Stadio Dall'Ara)
18.06.2016 Lignano Sabbiadoro (Stadio G. Teghil)
23.06.2016 Roma (Stadio Olimpico)
01.07.2017 Modena (Parco Enzo Ferrari)

vascomin

  • Moderatore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *****

  • 31153
Re: Emilia-Romagna....nel cuore
« Risposta #23 il: Maggio 30, 2012, 16:58:57 »
(ANSA)- ROMA, 29 MAG - "Sara'una sequenza sismica lunga: puo' durare mesi o anni con sequenze confrontabili alla scossa principale". Cosi' il presidente dell'Istituto di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) Stefano Gresta dopo il sisma di magnitudo 5,8 di ieri.Sul piano scientifico, dice, "la sequenza rimanda a dati passati: e' stato in un'area che per secoli non ha visto terremoti. Dobbiamo essere umili, ritrovare documenti storici".

Il riferimento e' un sisma del 1570 ricostruito nel 1905 che si scrisse duro' 9 mesi.
01.05.2009 Roma (Piazza San Giovanni)
11.10.2009 Pesaro (Adriatic Arena)
17.10.2010 Firenze (Nelson Mandela Forum)
01.07.2011 Roma (Stadio Olimpico)
02.07.2011 Roma (Stadio Olimpico)
07.03.2013 Bologna (Via Emilia Levante)
07.06.2013 Torino (Stadio Olimpico)
22.06.2013 Bologna (Stadio Dall'Ara)
23.06.2014 Roma (Stadio Olimpico)
25.06.2014 Roma (Stadio Olimpico) 
10.07.2014 Milano (Stadio San Siro)
05.06.2015 Bari (Stadio San Nicola)
22.06.2015 Bologna (Stadio Dall'Ara)
18.06.2016 Lignano Sabbiadoro (Stadio G. Teghil)
23.06.2016 Roma (Stadio Olimpico)
01.07.2017 Modena (Parco Enzo Ferrari)

dany91

  • Utente Storico
  • San Siro 03 Member

  • Offline
  • *****

  • 2624
  • Testo personale
    4 ottobre 2008 il sogno si è avverato!grazie Vasco
Re: Emilia-Romagna....nel cuore
« Risposta #24 il: Maggio 30, 2012, 17:11:14 »
spero proprio non sia cosi
Come fai adesso che...sei rimasta solo te...a sperare in qualche cosa di migliore... a pensare anche al grande amore....

Le stelle stanno in cielo e i sogni non lo so... so solo che son pochi quelli che si avverano... :26:

4/10/2008 Torino

12/04/2010 Torino

27/08/2011 Torino

10/06/2013 Torino

25/06/2014 Roma

  26/06/2015 Torino

  1/07/2017 Modena Park

ogni_volta

  • Rock Sotto L'Assedio Member

  • Offline
  • *******

  • 3023
Re: Emilia-Romagna....nel cuore
« Risposta #25 il: Maggio 30, 2012, 17:36:31 »
mah io a sti allarmismi non ci credo: voglio dire, se nel 1570 lo sciame è durato nove mesi, mica è detto che durare tanto, se non di più, anche oggi. Cioè, ste ondate di scosse mica sono tutte uguali... :mmm:
Ma poi non capisco perchè fanno ste ipotesi così allarmanti quando poi non lo sanno nemmeno loro quando si verificano i terremoti. Perchè devono far impaurire le persone con delle ipotesi che non sanno nemmeno loro con certezza se si verificheranno o no? :hitler:
Che poi sti sismologi, come si dice dalle mie parti, "addò vedono e addò cecano" (= dove guardano e dove fanno finta di niente): ieri sera sentivo che la zona di finale emilia fino al 2003 non era considerata zona sismica, tanto che sulle carte sismiche non era nemmeno segnata. e li abbiamo visti i risultati: capannoni industriali costruiti a cacchio che è bastata una scossetta perchè venissero giù. perchè giustamente se io so che la zona dove sto non è sismica certe precauzioni nel costruire non le prendo, tanto sto tranquillo.  
si parla tanto di prevenzione, ma mi dite voi che caxxo di prevenzione faccio se chi studia questi fenomeni è il primo a sottovalutare i rischi? :mmm:
invece, ora che la situazione si sta facendo brutta, fanno i catastrofisti e allarmano le persone. dico io, non potevate pensarci prima, invece di lavarvene le mani? forse adesso quegli operai morti sotto i capannoni sarebbero ancora vivi  :hitler:
E' vero che...IO VIVO SOLO PER TE!!!!!!!

vascomin

  • Moderatore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *****

  • 31153
Re: Emilia-Romagna....nel cuore
« Risposta #26 il: Maggio 30, 2012, 18:56:48 »
mah io a sti allarmismi non ci credo: voglio dire, se nel 1570 lo sciame è durato nove mesi, mica è detto che durare tanto, se non di più, anche oggi. Cioè, ste ondate di scosse mica sono tutte uguali... :mmm:
Ma poi non capisco perchè fanno ste ipotesi così allarmanti quando poi non lo sanno nemmeno loro quando si verificano i terremoti. Perchè devono far impaurire le persone con delle ipotesi che non sanno nemmeno loro con certezza se si verificheranno o no? :hitler:
Che poi sti sismologi, come si dice dalle mie parti, "addò vedono e addò cecano" (= dove guardano e dove fanno finta di niente): ieri sera sentivo che la zona di finale emilia fino al 2003 non era considerata zona sismica, tanto che sulle carte sismiche non era nemmeno segnata. e li abbiamo visti i risultati: capannoni industriali costruiti a cacchio che è bastata una scossetta perchè venissero giù. perchè giustamente se io so che la zona dove sto non è sismica certe precauzioni nel costruire non le prendo, tanto sto tranquillo. 
si parla tanto di prevenzione, ma mi dite voi che caxxo di prevenzione faccio se chi studia questi fenomeni è il primo a sottovalutare i rischi? :mmm:
invece, ora che la situazione si sta facendo brutta, fanno i catastrofisti e allarmano le persone. dico io, non potevate pensarci prima, invece di lavarvene le mani? forse adesso quegli operai morti sotto i capannoni sarebbero ancora vivi  :hitler:

Non diciamo c****e dai ... anche se la zona fosse stata segnalata come sismica cosa cambiava ?  ;)
01.05.2009 Roma (Piazza San Giovanni)
11.10.2009 Pesaro (Adriatic Arena)
17.10.2010 Firenze (Nelson Mandela Forum)
01.07.2011 Roma (Stadio Olimpico)
02.07.2011 Roma (Stadio Olimpico)
07.03.2013 Bologna (Via Emilia Levante)
07.06.2013 Torino (Stadio Olimpico)
22.06.2013 Bologna (Stadio Dall'Ara)
23.06.2014 Roma (Stadio Olimpico)
25.06.2014 Roma (Stadio Olimpico) 
10.07.2014 Milano (Stadio San Siro)
05.06.2015 Bari (Stadio San Nicola)
22.06.2015 Bologna (Stadio Dall'Ara)
18.06.2016 Lignano Sabbiadoro (Stadio G. Teghil)
23.06.2016 Roma (Stadio Olimpico)
01.07.2017 Modena (Parco Enzo Ferrari)

antobe91

  • Moderatore di Sezione
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • ****

  • 16071
Re: Emilia-Romagna....nel cuore
« Risposta #27 il: Maggio 30, 2012, 19:27:51 »
comunque le foto parlano chiaro...questi 3 o 4 capannoni crollati come castelli di carta circondati da altri perfettamente integri! o quei particolari capannoni sono stati costruiti male o sono venuti giù per altri motivi legati alla geologia di quel particolare punto :ok: come del resto l'edificio comunale sventrato che spesso hanno inquadrato i questi giorni,costruito,non sappiamo perchè, sul letto di un antico fiume...in condizioni di stabilità che vi lascio immaginare  ::)
...basta che se ricordamo che nun se stamo a inventa' 'a fusione fredda...
Any dixit   :rido:


:oglie:

ogni_volta

  • Rock Sotto L'Assedio Member

  • Offline
  • *******

  • 3023
Re: Emilia-Romagna....nel cuore
« Risposta #28 il: Maggio 30, 2012, 20:20:35 »
Non diciamo c****e dai ... anche se la zona fosse stata segnalata come sismica cosa cambiava ?  ;)

beh cambiava cambiava, eccome se cambiava: se la zona veniva dichiarata sismica magari quei capannoni venivano costruiti con qualche accorgimento anti-sismico in più. e invece se ne sono tutti fregati, i sismologi i costruttori...tutti con quell'atteggiamento superficiale che da sempre ci contraddistingue. "Tanto che vuoi che ci succeda?"...ecco fatto!
e continuiamo a piangere vittime innocenti e a dire (sempre dopo, mai prima) "Ah, ma se si fosse fatto così...", in attesa della prossima tragedia  :grr:
E' vero che...IO VIVO SOLO PER TE!!!!!!!

vascomin

  • Moderatore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *****

  • 31153
Re: Emilia-Romagna....nel cuore
« Risposta #29 il: Maggio 30, 2012, 20:30:59 »
beh cambiava cambiava, eccome se cambiava: se la zona veniva dichiarata sismica magari quei capannoni venivano costruiti con qualche accorgimento anti-sismico in più. e invece se ne sono tutti fregati, i sismologi i costruttori...tutti con quell'atteggiamento superficiale che da sempre ci contraddistingue. "Tanto che vuoi che ci succeda?"...ecco fatto!
e continuiamo a piangere vittime innocenti e a dire (sempre dopo, mai prima) "Ah, ma se si fosse fatto così...", in attesa della prossima tragedia  :grr:

Le strutture devono essere TUTTE antisismiche , anche nelle zone non dichiarate sismiche  ;) Lo sbaglio è di chi ha approvato il progetto (il quale, ora, molto probabile passerà i guai )  ;)
01.05.2009 Roma (Piazza San Giovanni)
11.10.2009 Pesaro (Adriatic Arena)
17.10.2010 Firenze (Nelson Mandela Forum)
01.07.2011 Roma (Stadio Olimpico)
02.07.2011 Roma (Stadio Olimpico)
07.03.2013 Bologna (Via Emilia Levante)
07.06.2013 Torino (Stadio Olimpico)
22.06.2013 Bologna (Stadio Dall'Ara)
23.06.2014 Roma (Stadio Olimpico)
25.06.2014 Roma (Stadio Olimpico) 
10.07.2014 Milano (Stadio San Siro)
05.06.2015 Bari (Stadio San Nicola)
22.06.2015 Bologna (Stadio Dall'Ara)
18.06.2016 Lignano Sabbiadoro (Stadio G. Teghil)
23.06.2016 Roma (Stadio Olimpico)
01.07.2017 Modena (Parco Enzo Ferrari)

 

WAP | RSS | XHTML
Theme by NW Updated by Diego Andrés