News:


+ Vasco Rossi Forum |Vascoforever.it » Off Topics » Attualità Sport & TV
|-+ Nuovo attentato terroristico a Barcellona.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.


Autore Topic: Nuovo attentato terroristico a Barcellona.  (Letto 4737 volte)

BoLlE dI sApOnE

  • San Siro 03 Member

  • Offline
  • ******

  • 2515
Re:Nuovo attentato terroristico a Barcellona.
« Risposta #15 il: Agosto 19, 2017, 12:51:54 »
Indossavano cinture esplosive da quello che ho letto; colpire civili è più facile rispetto agli uomini di potere, e a loro non interessa, a loro interessa uccidere gli "infedeli".

Peggio, questi individui hanno la CULTURA della morte, puoi vedere ragazzini di 4/5 anni con fucili tra le braccia, gli promettono una vita meravigliosa dopo la morte, morire per Allah è diventare martiri in nome di una religione che vuole azzerare le altre, in nome di qualcosa che vuole egemonizzare il mondo intero per abbassarlo alla loro inciviltà e alle loro spregevoli regole, con cui vorrebbero cancellare la storia mondiale e le varie religioni per sostituirle con una unica, la loro, fatta di sottomissione e di repressione.

Infatti, con gente cosi non si può avere il minimo dialogo e la minima pietà, non mi sembra che loro abbiano pietà per le cose che fanno, anzi..
Mi viene da ridere quando sento dire che dobbiamo integrarli ecc, ma siamo sicuri che il problema è nostro, o sono loro che non vogliono essere integrati nella nostra società?
Fin quando le forze politiche non capiscono che con questa minaccia non conta essere di sinistra o di destra, ma che è un problema che va affrontato tutti insieme, non andremo mai da nessuna parte e non miglioreranno mai le cose, cosi come per gli sbarchi..
Quando ti accorgi che il nemino è in casa tua vuol dire che la situazione è scappata di mano ed è troppo tardi, questo è successo e non abbiamo mosso nessun dito per fare qualcosa.. ieri c'è stato l'attentato in Spagna, è stata colpita anche la Finlandia, in tv hanno detto che i controlli sono stati rafforzati dopo ieri, ma scherziamo o cosa? perchè se non fosse successo i controlli sarebbero rimasti bassi? da questo si vede anche un paese..

BoLlE dI sApOnE

  • San Siro 03 Member

  • Offline
  • ******

  • 2515
Re:Nuovo attentato terroristico a Barcellona.
« Risposta #16 il: Agosto 19, 2017, 13:00:25 »
L immigrazione  dovrebbe essere limitata o meglio distribuita in tutta Europa  perché (esempio metaforico) per completare un puzzle non basta prendere tutti i tasselli e buttarli a casaccio In una scatola   ciò che voglio dire è  che più alto  è il numero d immigrati che arrivano più difficile è mettere in atto Vera integrazione e più facile sara il proliferare di quest ideologia fanatica proprio perché come nelle sette o nelle gang Alla base del funzionamento di questi gruppi vi è il dare senso d appartenenza  ed il senso d autoefficacia il Tutto unito da uno scopo comune


Noi Italiani stiamo aiutando tutti, perchè siamo buoni o stupidi? poi però quando chiediamo aiuto per questa cosa dell'immigrazione agli altri paesi, nessuno li vuole prendere e nessuno ci vuole aiutare.. come la mettiamo? forse bisognerebbe rivedere i rapporti con questi paesi e farsi sentire facendo i fatti non a parole.



 

rewind25

  • Amministratore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *******

  • 87165
  • Testo personale
    Gli amori del passato non si scordano mai.
Re:Nuovo attentato terroristico a Barcellona.
« Risposta #17 il: Agosto 19, 2017, 18:35:08 »
Molto intelligente il post di Liborio, che ha centrato un punto fondamentale: se i poteri politici vogliono o no, fermare questa egemonia barbarica che sta invadendo l'Europa ed oltre e quali interessi esistono per non voler arginare il problema. Tutti i punti citati sono nodali, ma vediamo ad esempio in Italia, che i governanti ed i media, insistono a volerci far credere che non ci sia una connessione tra immigrazione e terrorismo. Eppure i dati alla mano, dicono esattamente il contrario, e sarebbe impossibile non vederci un collegamento (a parte lo scandalo delle ong) tra un'immigrazione sgangherata, che è lacunare nei controlli e nei rimpatri di personaggi che già sono segnalati per la loro radicalizzazione ed il terrorismo. Intanto almeno stoppare l'immigrazione da parte di nazioni che hanno maggioranza islamica, sarebbe il primo passo da fare, data la manifesta incapacità di gestire i flussi migratori con criteri di tutela e protezione dei paesi di accoglienza, ed in particolare l'Italia. La nostra posizione geografica purtroppo è il lasciapassare tra i migranti e il miracolo della "salvezza", un bel trampolino per chi vuole venire in Europa con intenzioni diverse; sono convinta che sia anche per questo che ancora l'Italia non sia tra gli obiettivi di questi attentati immondi.
Disapprovo ciò che dici, ma difenderò il tuo diritto di dirlo. (Voltaire)
\"Io non credo in Dio, non ci ho mai creduto.. Diciamo che lo stimo.\" Woody Allen

Agente REW007 con licenza di BANNARE!!!!

Si tratta di uno stato di rincoglionimento talmente evidente che mi sono vergognata con me stessa e mi sono chiesta scusa.
:rido:

Cav. Lambert

  • Moderatore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *****

  • 25284
  • Testo personale
    Vivere... e sorridere...
Re:Nuovo attentato terroristico a Barcellona.
« Risposta #18 il: Agosto 19, 2017, 18:39:31 »
Bel post Doc  :ok:
04/05/1996 Velodromo (Palermo)
27/09/1996 Foro Italico (Palermo)
28/08/1999 Velodromo (Palermo)
28/06/2001 Velodromo (Palermo)
05/07/2003 San Siro (Milano)
05/06/2004 Olimpico (Roma)
25/06/2005 Velodromo (Palermo)
07/07/2007 San Filippo (Messina)
04/07/2008 San Filippo (Messina)
21/02/2010 Forum (Assago)
10/07/2014 San Siro (Milano)
08/07/2015 San Filippo (Messina)
27/06/2016 Olimpico (Roma)
01/07/2017 Parco E. Ferrari (Modena)
12/06/2018 Olimpico (Roma)
21/06/2018 San Filippo (Messina)
01/06/2019 San Siro (Milano)
02/06/2019 San Siro (Milano)
19/06/2020 Circo Massimo (Roma)
26/06/2020 Autodromo (Imola)

Dadino

  • Rock Sotto L'Assedio Member

  • Offline
  • *******

  • 4235
Re:Nuovo attentato terroristico a Barcellona.
« Risposta #19 il: Agosto 19, 2017, 19:05:53 »
Complimenti Sindaco, Rew, Bolle e Doc per i Post con la P maiuscola che avete scritto :onorato:
17 giugno 2011 San Siro
7 e 9 giugno 2013 Torino olimpico
9 e 10 luglio 2014 San Siro
18 giugno 2015 San Siro
27 e 28 giugno 2015 Torino Olimpico
18 giugno 2016 lignano
23 giugno 2016 Roma Olimpico
29 giugno e 1 luglio 2017 Modena Park
25 maggio 2018 Lignano
2 giugno 2018 Torino Olimpico
12 giugno 2018 Roma Olimpico
1, 2, 6, 7, 12 giugno 2019 SAN SIRO

Stupendo!

  • Utente Storico
  • Rewind Member

  • Offline
  • *****

  • 6603
Re:Nuovo attentato terroristico a Barcellona.
« Risposta #20 il: Agosto 21, 2017, 10:53:59 »
questi attentati sono lo specchio di questa società
politici che con una mano impugnano il microfono per sottolineare il loro profondo dolore e sgomento, per suggerire di non aver paura per non dargliela vinta.. poi vanno in giro con la scorta (loro...coraggiosi sulla pelle altrui) e con l'altra mano firmano accordi economicamente e politicamente vantaggiosi che alimentano in maniera piu o meno diretta l'odio di queste fasce estremiste.
anche il fatto che queste ultime siano oggettivamente nel torto è un discorso che lascia il tempo che trova, così come quell'attentato per le vignette su maometto. si confonde sempre la condanna alla violenza con il  diritto di parola (e di critica,mediante ironia) su tutto e tutti...sono entrambe forme di violenza, ma l'occidente continua a giustificare la propria e a condannare quella altrui perchè "mortale". l'arroganza di fondo  è la nostra, che vogliamo ergerci a maestri di morale imponendo (se non è arroganza questa..) ad altre culture ciò su cui si puo parlare e scherzare e ciò che invece è violenza "punto e basta". l'arroganza dell'occidente incapace di rispettare la cultura altrui.

finchè ci sarà chi vende loro armi, invade i loro paesi con scuse pacifiste portando morte guerra e distruzione in nome di interessi economici sta guerra non finirà mai. peccato la vigliaccheria, non è  uccidendo civili alle spalle che cambi i piani dei politici...e chissà come mai non se la prendono coi politici stessi...forse perche sparare in un locale pubblico è piu facile che sparare a chi combatte a armi pari

quanto a barcellona, è inconcepibile essere attaccati con quelle modalità sulla passeggiata principale della città: la guerra è impari perche imprevedibile, ma consentire a un mezzo di scagliarsi sulla folla proprio sulle ramblas è una grave mancanza di prevenzione, almeno su queste modalità così macroscopiche..persino noi, che probabilmente stiamo facendo controlli non appropriati, siamo stati abbastanza intelligenti da mettere camionette e spartitraffico a bloccare il traffico nei punti nevralgici. il giorno dopo leggo che "la spagna alza il livello di allerta". dopo che so scappati i buoi, chiudi il cancello.
« Ultima modifica: Agosto 21, 2017, 10:56:07 da Stupendo! »
gente che s'appassiona :caffe:
"Modena 1.7.17
Un nuovo ricordo, pieno di tutti quelli prima e carico di quelli che arriveranno... Perché solo i ricordi possono essere eterni."
anymore.blu
"È un anno intero a aspettare... domani :caffe:"
Ogni volta...
Ognuno in fondo perso dentro ai fatti suoi...

Dadino

  • Rock Sotto L'Assedio Member

  • Offline
  • *******

  • 4235
Re:Nuovo attentato terroristico a Barcellona.
« Risposta #21 il: Agosto 21, 2017, 10:56:23 »
questi attentati sono lo specchio di questa società
politici che con una mano impugnano il microfono per sottolineare il loro profondo dolore e sgomento, per suggerire di non aver paura per non dargliela vinta.. poi vanno in giro con la scorta (loro...coraggiosi sulla pelle altrui) e con l'altra mano firmano accordi economicamente e politicamente vantaggiosi che alimentano in maniera piu o meno diretta l'odio di queste fasce estremiste.
anche il fatto che queste ultime siano oggettivamente nel torto è un discorso che lascia il tempo che trova, così come quell'attentato per le vignette su maometto. si confonde sempre la condanna alla violenza con il  diritto di parola (e di critica,mediante ironia) su tutto e tutti...sono entrambe forme di violenza, ma l'occidente continua a giustificare la propria e a condannare quella altrui perchè "mortale". l'arroganza di fondo  è la nostra, che vogliamo ergerci a maestri di morale imponendo (se non è arroganza questa..) ad altre culture ciò su cui si puo parlare e scherzare e ciò che invece è violenza "punto e basta". l'arroganza dell'occidente incapace di rispettare la cultura altrui.

finchè ci sarà chi vende loro armi, invade i loro paesi con scuse pacifiste portando morte guerra e distruzione in nome di interessi economici sta guerra non finirà mai. peccato la vigliaccheria, non è  uccidendo civili alle spalle che cambi i piani dei politici...e chissà come mai non se la prendono coi politici stessi...forse perche sparare in un locale pubblico è piu facile che sparare a chi combatte a armi pari

quanto a barcellona, è inconcepibile essere attaccati con quelle modalità sulla passeggiata principale della città: la guerra è impari perche imprevedibile, ma consentire a un mezzo di scagliarsi sulla folla proprio sulle ramblas è una grave mancanza di prevenzione, almeno su queste modalità così macroscopiche..persino noi, che probabilmente stiamo facendo controlli non appropriati, siamo stati abbastanza intelligenti da mettere camionette e spartitraffico a bloccare il traffico nei punti nevralgici. il giorno dopo leggo che "la spagna alza il livello di allerta". dopo che so scappati i buoi, chiudi il cancello.
Ottimo Post! :onorato: :onorato:
17 giugno 2011 San Siro
7 e 9 giugno 2013 Torino olimpico
9 e 10 luglio 2014 San Siro
18 giugno 2015 San Siro
27 e 28 giugno 2015 Torino Olimpico
18 giugno 2016 lignano
23 giugno 2016 Roma Olimpico
29 giugno e 1 luglio 2017 Modena Park
25 maggio 2018 Lignano
2 giugno 2018 Torino Olimpico
12 giugno 2018 Roma Olimpico
1, 2, 6, 7, 12 giugno 2019 SAN SIRO

rewind25

  • Amministratore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *******

  • 87165
  • Testo personale
    Gli amori del passato non si scordano mai.
Re:Nuovo attentato terroristico a Barcellona.
« Risposta #22 il: Agosto 21, 2017, 11:59:46 »

anche il fatto che queste ultime siano oggettivamente nel torto è un discorso che lascia il tempo che trova, così come quell'attentato per le vignette su maometto. si confonde sempre la condanna alla violenza con il  diritto di parola (e di critica,mediante ironia) su tutto e tutti...sono entrambe forme di violenza, ma l'occidente continua a giustificare la propria e a condannare quella altrui perchè "mortale". l'arroganza di fondo  è la nostra, che vogliamo ergerci a maestri di morale imponendo (se non è arroganza questa..) ad altre culture ciò su cui si puo parlare e scherzare e ciò che invece è violenza "punto e basta". l'arroganza dell'occidente incapace di rispettare la cultura altrui.


Mi pare si faccia confusione, e ci si allontani da quello che è il problema reale... Arroganza la chiami? Il diritto di fare satira noir? Charlie Hebdo ha preso per i fondelli anche Gesù Cristo ma nessun cristiano è andato alla sede del giornale a fare una strage. Poi che sia un tipo di satira che io stessa aborro, è un altro discorso. Ragionare in questo modo, significa "giustificare" in qualche modo la strage che è stata perpretata, allora anche io se mi sento offesa da qualche vignetta su Gesù Cristo oppure su un rabbino che se magna il mondo, posso imbracciare un fucile e andare ad ammazzare tutti perché  "offende" la mia cultura?


Citazione

finchè ci sarà chi vende loro armi, invade i loro paesi con scuse pacifiste portando morte guerra e distruzione in nome di interessi economici sta guerra non finirà mai. peccato la vigliaccheria, non è  uccidendo civili alle spalle che cambi i piani dei politici...e chissà come mai non se la prendono coi politici stessi...forse perche sparare in un locale pubblico è piu facile che sparare a chi combatte a armi pari




Ineccepibile il discorso sulle armi, non quello sulla guerra. La guerra la stanno facendo loro, non mi pare che nei vari attentati, qualcuno della parte avversa abbia avuto modo di difendersi, di rispondere con le armi a queste bestie. L'egemonia che stiamo vivendo mica è cosa nuova: sono solo 1400 anni che l'Islam sta cercando di colonizzare il mondo. E' storia, eh? Mica epica!
Disapprovo ciò che dici, ma difenderò il tuo diritto di dirlo. (Voltaire)
\"Io non credo in Dio, non ci ho mai creduto.. Diciamo che lo stimo.\" Woody Allen

Agente REW007 con licenza di BANNARE!!!!

Si tratta di uno stato di rincoglionimento talmente evidente che mi sono vergognata con me stessa e mi sono chiesta scusa.
:rido:

Stupendo!

  • Utente Storico
  • Rewind Member

  • Offline
  • *****

  • 6603
Re:Nuovo attentato terroristico a Barcellona.
« Risposta #23 il: Agosto 21, 2017, 15:18:07 »
Mi pare si faccia confusione, e ci si allontani da quello che è il problema reale... Arroganza la chiami? Il diritto di fare satira noir? Charlie Hebdo ha preso per i fondelli anche Gesù Cristo ma nessun cristiano è andato alla sede del giornale a fare una strage. Poi che sia un tipo di satira che io stessa aborro, è un altro discorso. Ragionare in questo modo, significa "giustificare" in qualche modo la strage che è stata perpretata, allora anche io se mi sento offesa da qualche vignetta su Gesù Cristo oppure su un rabbino che se magna il mondo, posso imbracciare un fucile e andare ad ammazzare tutti perché  "offende" la mia cultura?


Ineccepibile il discorso sulle armi, non quello sulla guerra. La guerra la stanno facendo loro, non mi pare che nei vari attentati, qualcuno della parte avversa abbia avuto modo di difendersi, di rispondere con le armi a queste bestie. L'egemonia che stiamo vivendo mica è cosa nuova: sono solo 1400 anni che l'Islam sta cercando di colonizzare il mondo. E' storia, eh? Mica epica!
non sono d'accordo
posto il fatto che la reazione altrui sia spropositata e da condannare, io mi chiedo chi siamo noi per decretare che invece una violenza scritta sia lecita o comunque giustificabile. mi chiedo perche offendere la loro cultura e i loro principi?il fatto di provocare un violento è una mossa non solo stupida ma anche sbagliata: è giusto provocare qualcuno che non sia violento? voglio dire, se sai che non vogliono vignette,perche fai la vignetta? in nome della libertà di espressione?questo è lecito (e sbagliato,imho) solo nella TUA CULTURA. ci sono culture diverse che vedono la violenza come una via percorribile. io non mi prendo il diritto di dire che loro sbagliano e noi no (uccidere è sempre sbagliato,ma lo è anche fregarsene della cultura altrui), ma non riesco a capire per quale motivo si debbano percorrere strade consapevoli che per qualcuno sia un'offesa. è arroganza e violenza anche questa. tu non devi prendere nessun fucile, ma il fatto che sia da condannare chi imbraccia l'arma non toglie che per me meriti una condanna anche chi fa vignette che ledono la sensibilità altrui. poi vai a provocare un violento, per fare una battuta....mah

ripeto, l'occidente ha sta mania di decretare cosa è giusto e cosa è sbagliato e poi indignarsi quando altre culture rispondono coi LORO principi e i loro modi..
« Ultima modifica: Agosto 21, 2017, 15:20:34 da Stupendo! »
gente che s'appassiona :caffe:
"Modena 1.7.17
Un nuovo ricordo, pieno di tutti quelli prima e carico di quelli che arriveranno... Perché solo i ricordi possono essere eterni."
anymore.blu
"È un anno intero a aspettare... domani :caffe:"
Ogni volta...
Ognuno in fondo perso dentro ai fatti suoi...

rewind25

  • Amministratore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *******

  • 87165
  • Testo personale
    Gli amori del passato non si scordano mai.
Re:Nuovo attentato terroristico a Barcellona.
« Risposta #24 il: Agosto 21, 2017, 17:38:00 »
Perfetto! Ma guarda che dicendo che aborro questo "stile" di fare satira non ti sto dando torto, ma non sono affatto ed in nessun caso giustificabili le stragi che perpetrano in nome di un dio. Le istigazioni sono sbagliatissime e si sa in quali rischi si incorre, con una "cultura" come tu la chiami, fatta di dogmi, di repressione sociale, culturale e politica.
Mi piacerebbe leggere però, che anche la maggioranza degli islamici che mette piede sul suolo occidentale, DEVE RISPETTARE la nostra cultura - cosa che non fa - le nostre tradizioni e la nostra emancipazione sociale ed anzi, pretendono. Pretendono sempre più moschee, pretendono di lavorare alle loro condizioni, della serie un imprenditore secondo loro, dovrebbe concedergli la preghiera a mezzogiorno, nel pomeriggio e al tramonto, senza contare le preghiere volontarie tra l'una e l'altra fascia di preghiera dogmatica. Non ci tengono affatto ad integrarsi e ad accettare le NOSTRE regole di vita quotidiana, i NOSTRI modi ed i NOSTRI principi; ed i governanti cosa fanno? Cancellano i canti e gli alberi di Natale dalle scuole, tolgono i crocefissi dalle aule scolastiche, avallando la LORO cultura per un presunto RISPETTO e ma nello stesso tempo denigrano e non rispettano la NOSTRA. E' un altro modo di voler decretare cosa è giusto e cosa è sbagliato, a casa nostra.
Possiamo discutere quanto vogliamo, sta di fatto che tutti gli attentati fatti sono targati Islam. Quello che rispetta le culture altrui.
Disapprovo ciò che dici, ma difenderò il tuo diritto di dirlo. (Voltaire)
\"Io non credo in Dio, non ci ho mai creduto.. Diciamo che lo stimo.\" Woody Allen

Agente REW007 con licenza di BANNARE!!!!

Si tratta di uno stato di rincoglionimento talmente evidente che mi sono vergognata con me stessa e mi sono chiesta scusa.
:rido:

Solito76

  • Collaboratore di Sezione
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • ***

  • 10210
  • Testo personale
    un BAN è per tutti... il rispetto NO!
Re:Nuovo attentato terroristico a Barcellona.
« Risposta #25 il: Agosto 21, 2017, 17:53:12 »
è un argomento da affrontare con tantissima cautela...MA il mio pensiero rispecchia in pieno l'articolo di cui posto link...

La notizia dell'ennesimo attentato che ha colpito l'Europa, sta riempiendo giornali, tv e blog di immagini e video. All’indignazione per le tante vittime innocenti si intrecciano i commenti di intellettuali, giornalisti e politici. Purtroppo, come al solito, si tratta di commenti fuorvianti che cavalcano l’emozione del momento, completamente incapaci di mostrare una visione d’insieme. La quasi totalità delle opinioni che ci apprestiamo ad ascoltare nello tsunami dis-informativo che giungerà nelle nostre case non ci spiegheranno i perché di tali gesti che sono solo sintomi di una grave malattia. Una malattia che è la fine del modello di sviluppo del mondo occidentale che, per perseverare nella sua folle crescita economica, deve depredare nuovi territori sempre con maggiore voracità.

Il fine nei prossimi giorni sarà sempre lo stesso: dividere in modo ipocrita il mondo tra buoni e cattivi, in modo da permettere a coloro che esercitano il vero potere di raggiungere gli obiettivi prefissati. Obiettivi atti a giustificare nuove spese militari, ulteriori restrizioni delle libertà in Occidente e la possibilità di usare, ancora un volta, la religione come maschera per celare la vera posta in palio che è la razzia di petrolio, gas e stupefacenti. Negli ultimi anni pianificate guerre dirette e per procura hanno destabilizzato un’importante area geografica. Le aggressioni all’Iraq, all’Afghanistan, alla Libia, alla Siria hanno fatto montare la rabbia. Rancori e odi che si sono incanalati in tanti disadattati europei usati come concime per seminare paura ma anche in gruppi radicali e terroristici. Gruppi come Al Qaeda e Isis, che però sono stati usati e finanziati, come è accaduto in Siria, in maniera strumentale dagli Stati Uniti che si sono autoproclamati portatori sani di democrazia e libertà.

L’invito che sento di rivolgere è di non limitarsi a voler interpretare l’immagine di un puzzle solo con l’ultimo pezzo che ci viene mostrato dai mass media. Per rispettare le vittime degli attentati non serve essere informati su che musica ascoltassero e di quali film fossero appassionati, la vera sfida è spegnere la Tv e trovare gli altri tasselli del puzzle, quelli che poi danno la possibilità di vedere il quadro d’insieme, quello che è vietato mostrare. Secondo uno studio dell’associazione privata Council on Foreign Relations, solo nel 2016 il premio Nobel per la Pace, Obama, ha permesso che fossero sganciate ben 26.172 bombe su ben sette Paesi sovrani (Siria, Iraq, Afghanistan, Libia, Yemen, Somalia e Pakistan). Si tratta di tre bombe ogni ora per 24 ore al giorno che hanno ucciso migliaia e migliaia di civili innocenti come coloro che passeggiavano sulla Rambla a Barcellona.

Secondo un rapporto del 2014 dell’Ong britannica Reprive, per ogni “terrorista” ucciso nella guerra dei droni combattuta dagli Usa, le vittime civili sono state 28. In dieci anni, su 41 terroristi assassinati i droni hanno ucciso 1.147 innocenti. Uomini, donne e bambini di cui giornali e Tv non ci renderanno mai conto.

di Gianluca Ferrara | 18 agosto 2017


font:http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/08/18/attentato-barcellona-la-verita-e-orribile-per-questo-non-viene-detta/3801292/

dall'isola di BAN rivolgo questo messaggio a tutti voi ritenendolo un atto dovuto,semplicemente perchè MAI ho sputato nel piatto in cui ho mangiato e non lo farò certo in questa circostanza.
Porgo quindi i miei ultimi saluti a tutti coloro che hanno reso la mia permanenza sul forum, qualcosa di bello e piacevole, e da cui ho davvero imparato tanto anzi tantissimo, ed i tanti attestati di stima che mi sono pervenuti, mi hanno reso felice ed orgoglioso di quello che ho dato con tanta umiltà e passione!
Pertanto prendo il 50% restante del mio BAN e lo accosto al vostro,togliendo definitivamente il disturbo.
30-10-17 saluti perinterpostapersona

BoLlE dI sApOnE

  • San Siro 03 Member

  • Offline
  • ******

  • 2515
Re:Nuovo attentato terroristico a Barcellona.
« Risposta #26 il: Agosto 21, 2017, 18:21:32 »
Perfetto! Ma guarda che dicendo che aborro questo "stile" di fare satira non ti sto dando torto, ma non sono affatto ed in nessun caso giustificabili le stragi che perpetrano in nome di un dio. Le istigazioni sono sbagliatissime e si sa in quali rischi si incorre, con una "cultura" come tu la chiami, fatta di dogmi, di repressione sociale, culturale e politica.
Mi piacerebbe leggere però, che anche la maggioranza degli islamici che mette piede sul suolo occidentale, DEVE RISPETTARE la nostra cultura - cosa che non fa - le nostre tradizioni e la nostra emancipazione sociale ed anzi, pretendono. Pretendono sempre più moschee, pretendono di lavorare alle loro condizioni, della serie un imprenditore secondo loro, dovrebbe concedergli la preghiera a mezzogiorno, nel pomeriggio e al tramonto, senza contare le preghiere volontarie tra l'una e l'altra fascia di preghiera dogmatica. Non ci tengono affatto ad integrarsi e ad accettare le NOSTRE regole di vita quotidiana, i NOSTRI modi ed i NOSTRI principi; ed i governanti cosa fanno? Cancellano i canti e gli alberi di Natale dalle scuole, tolgono i crocefissi dalle aule scolastiche, avallando la LORO cultura per un presunto RISPETTO e ma nello stesso tempo denigrano e non rispettano la NOSTRA. E' un altro modo di voler decretare cosa è giusto e cosa è sbagliato, a casa nostra.
Possiamo discutere quanto vogliamo, sta di fatto che tutti gli attentati fatti sono targati Islam. Quello che rispetta le culture altrui.

Questo è un paese che fa polemica anche se togliere o no il crocifisso a scuola, perchè può dare fastidio a queste persone... meglio non aggiungere altro.

Concordo comunque con il resto del discorso.

rewind25

  • Amministratore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *******

  • 87165
  • Testo personale
    Gli amori del passato non si scordano mai.
Re:Nuovo attentato terroristico a Barcellona.
« Risposta #27 il: Agosto 21, 2017, 18:47:12 »
Sull'articolo postato da solito, mi taccio per due motivi: uno, perché sviscerarlo vorrebbe dire entrare in questioni politiche, e in questo forum non è consentito; due, perché insieme a qualche verità, dice cose che sono talmente fuori dalla vista razionale, che non si commenta nemmeno.

Questo è un paese che fa polemica anche se togliere o no il crocifisso a scuola, perchè può dare fastidio a queste persone... meglio non aggiungere altro.

Concordo comunque con il resto del discorso.


Caro Bolle, dico spesso che in questo paese si finisce sempre per confondere i carnefici per le vittime. Anche a cosa acclarata, come ad esempio la strage nella sede di Charlie Hebdo, si tende a giustificare e a "capire" le motivazioni che spingono questi assassini ad essere tali. Sconvolgente!
Disapprovo ciò che dici, ma difenderò il tuo diritto di dirlo. (Voltaire)
\"Io non credo in Dio, non ci ho mai creduto.. Diciamo che lo stimo.\" Woody Allen

Agente REW007 con licenza di BANNARE!!!!

Si tratta di uno stato di rincoglionimento talmente evidente che mi sono vergognata con me stessa e mi sono chiesta scusa.
:rido:

Solito76

  • Collaboratore di Sezione
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • ***

  • 10210
  • Testo personale
    un BAN è per tutti... il rispetto NO!
Re:Nuovo attentato terroristico a Barcellona.
« Risposta #28 il: Agosto 21, 2017, 19:08:41 »
Sull'articolo postato da solito, mi taccio per due motivi: uno, perché sviscerarlo vorrebbe dire entrare in questioni politiche, e in questo forum non è consentito; due, perché insieme a qualche verità, dice cose che sono talmente fuori dalla vista razionale, che non si commenta nemmeno.


tesa ero infatti un po titubante se postarlo o meno... al limite si può chiacchierare cercando di eliminare la politica da mezzo, anche se quasi impossibile...e cercherò di essere il più sintetico possibile, cercando di rendere chiaro il mio punto di vista...

quello che mi trova concorde, è la differenza di "trattamento" quando si parla di vittime europee e non...
ci sono massacri quotidiani, stupri e chi più ne ha più ne metta, in luoghi e territori che però fanno meno notizia...
che però per la maggior parte dei casi, sono luoghi nazioni paesi, in cui c'è sempre una "guerra" economica...
naturalmente lungi da me voler assolutamente prendere le parti di coloro che attuano queste azioni ( che io chiamerei ritorsioni) da veri e propri vigliacchi...MA credo sia palese che innocenti sono i bambini siriani ed innocenti sono i bambini "occidentali"...

apprendere e verificare poi, che gli ultimi attacchi terroristici sono avvenuti TUTTI in luoghi "famosi" e vitali nei rispettivi paesi colpiti, e che la modalità sia pressochè sempre la stessa, mi lascia davvero molto molto perplesso...

spero di essere stato chiaro e bravo nel dribblare argomenti qui non consentiti...
dall'isola di BAN rivolgo questo messaggio a tutti voi ritenendolo un atto dovuto,semplicemente perchè MAI ho sputato nel piatto in cui ho mangiato e non lo farò certo in questa circostanza.
Porgo quindi i miei ultimi saluti a tutti coloro che hanno reso la mia permanenza sul forum, qualcosa di bello e piacevole, e da cui ho davvero imparato tanto anzi tantissimo, ed i tanti attestati di stima che mi sono pervenuti, mi hanno reso felice ed orgoglioso di quello che ho dato con tanta umiltà e passione!
Pertanto prendo il 50% restante del mio BAN e lo accosto al vostro,togliendo definitivamente il disturbo.
30-10-17 saluti perinterpostapersona

Stupendo!

  • Utente Storico
  • Rewind Member

  • Offline
  • *****

  • 6603
Re:Nuovo attentato terroristico a Barcellona.
« Risposta #29 il: Agosto 21, 2017, 19:26:33 »
Perfetto! Ma guarda che dicendo che aborro questo "stile" di fare satira non ti sto dando torto, ma non sono affatto ed in nessun caso giustificabili le stragi che perpetrano in nome di un dio. Le istigazioni sono sbagliatissime e si sa in quali rischi si incorre, con una "cultura" come tu la chiami, fatta di dogmi, di repressione sociale, culturale e politica.
Mi piacerebbe leggere però, che anche la maggioranza degli islamici che mette piede sul suolo occidentale, DEVE RISPETTARE la nostra cultura - cosa che non fa - le nostre tradizioni e la nostra emancipazione sociale ed anzi, pretendono. Pretendono sempre più moschee, pretendono di lavorare alle loro condizioni, della serie un imprenditore secondo loro, dovrebbe concedergli la preghiera a mezzogiorno, nel pomeriggio e al tramonto, senza contare le preghiere volontarie tra l'una e l'altra fascia di preghiera dogmatica. Non ci tengono affatto ad integrarsi e ad accettare le NOSTRE regole di vita quotidiana, i NOSTRI modi ed i NOSTRI principi; ed i governanti cosa fanno? Cancellano i canti e gli alberi di Natale dalle scuole, tolgono i crocefissi dalle aule scolastiche, avallando la LORO cultura per un presunto RISPETTO e ma nello stesso tempo denigrano e non rispettano la NOSTRA. E' un altro modo di voler decretare cosa è giusto e cosa è sbagliato, a casa nostra.
Possiamo discutere quanto vogliamo, sta di fatto che tutti gli attentati fatti sono targati Islam. Quello che rispetta le culture altrui.
io non le giustifico, ma le comprendo. non sono incomprensibili
quanto al rispetto loro verso di noi, è un discorso che trovo banale e sterile. c'è chi rispetta e chi no, così come noi abbiamo chi parla ancora di negri ed ebrei e chi riesce a fare discorsi rispettosi

il crocifisso lasciatelo stare, io vi dico che avete assolutamente ragione a non volerlo togliere se la motivazione è il rispetto dell'islamico o chi per lui ma vi vorrei ricordare che l'italia E' e RIMANE un Paese LAICO la cui religione osservata in maggioranza è quella cristiana cattolica. ma in un luogo pubblico, e statale, di uno stato laico, non c'è motivo per cui debba esserci alcun simbolo religioso.
gente che s'appassiona :caffe:
"Modena 1.7.17
Un nuovo ricordo, pieno di tutti quelli prima e carico di quelli che arriveranno... Perché solo i ricordi possono essere eterni."
anymore.blu
"È un anno intero a aspettare... domani :caffe:"
Ogni volta...
Ognuno in fondo perso dentro ai fatti suoi...

 

WAP | RSS | XHTML
Theme by NW Updated by Diego Andrés