News:


+ Vasco Rossi Forum |Vascoforever.it » Tutto Vasco Rossi » Parole e Canzoni
|-+ Un mondo migliore - Il testo

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.


Autore Topic: Un mondo migliore - Il testo  (Letto 7002 volte)

Dammisolounminuto

  • Visitatore
Re:Un mondo migliore - Il testo
« Risposta #90 il: Ottobre 18, 2016, 01:20:03 »
Ighigighighi

anymore.blu

  • Moderatore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *****

  • 46880
  • Testo personale
    Un minuto un età...
Re:Un mondo migliore - Il testo
« Risposta #91 il: Ottobre 18, 2016, 01:21:25 »
Per un attimo ho creduto che  avesse chiamato me signorina  :hihih:...saluti femminei...

:rido: :rido: .... sai che liborio ha sempre dei modi gentili.... ogni tanto per nome utente sarebbe carino uguale :)

Ighigighighi

ridi ma me dribbli  :caffè:
Siete il posto più bello dove essere se stessi...
...Senti che bel rumore...




O giù di li....

Dammisolounminuto

  • Visitatore
Re:Un mondo migliore - Il testo
« Risposta #92 il: Ottobre 18, 2016, 01:39:00 »
Faccia conto che a causa del male vivere ogni successo conquistato dalla persona,il malato non riesce a goderne a pieno,anzi  potrebbe anche non dargli il giusto peso e svalutarlo,L amore che riceve  anch esso viene vissuto in modo svalutativo in quanto il paziente  crede di non essere degno d amore
talvolta ,seppur raramente, la persona può trovare nel miglioramento personale,nel perseguimento di determinati Obiettivi
(molto Spesso  in maniera eccessiva) la via per arginare questo malessere,da notare che chi ne è affetto può diventare la persona migliore al Mondo e raggiungere qualsiasi obiettivo,ma per se stesso non sarà mai abbastanza e si sentirà sempre manchevole di qualcosa ....da qui il continuo bisogno di crescere di cambiare
Quei pochi che riescono a fare del male di vivere una risorsa solitamente diventano delle persone destinate a lasciare il segno
Saluti simpatici
« Ultima modifica: Ottobre 18, 2016, 01:45:34 da Dammisolounminuto »

Stupendo!

  • Utente Storico
  • Rewind Member

  • Offline
  • *****

  • 6834
Re:Un mondo migliore - Il testo
« Risposta #93 il: Ottobre 18, 2016, 11:33:36 »
:rido: :rido: .... sai che liborio ha sempre dei modi gentili.... ogni tanto per nome utente sarebbe carino uguale :)

ridi ma me dribbli  :caffè:
any che te sei persa?
il succo del discorso è che la canzone come la spiega vasco è abbastanza aderente al testo letterale. complica un pò le cose utilizzando una parola per me è impropria perche troppo generica/vaga ma che risulta utile perche non essendo un termine specifico allude a piu concetti.
il mondo è quindi tutto quell'insieme di cose (relazioni,persone,carattere di ogni persona) che ci circondano. il mio mondo sarà dato dal mio carattere, e dalle persone con cui mi relaziono. ora, se ognuno fa i conti con se stesso,coi propri pregi e difetti, e lavora sui difetti, potrà (provare a) migliorare se stesso. se tutti lo facessero,il posto sarebbe un mondo migliore (fatto di tanti piccoli mondi (leggasi PERSONE)). e qui il richiamo e la continuazione sia con cambiamenti (si puo cambiare solo se stessi,se ci riuscissi faresti a rivoluzione) e come vorrei (...che fosse possibile cambiare il mondo che c'è). si puo collegare anche il verso "dovrei vivere senza di te", che ha piu interpretazioni ma sono tutte compatibili col discorso del cambiamento che dovrebbe riguardare tutti.
quanto al mal di vivere, si ricollega a tutto cio: le persone comuni si rendono conto di non essere perfette, e campano lo stesso cercando di vivere al meglio scendendo a compromessi tra cio che è giusto e cio che vogliono fare. e qui entra in gioco anche vivere non è facile (..sono facili i non ho tempo sai e gli scusami..io sono qui,e vivo come pare a me...ma nonostante sia convinto di questo, so pure che in fin dei conti non è giusto perche spesso quello che non abbiamo voglia di fare è proprio cio che invece ANDREBBE FATTO.. e per questo ogni volta che faccio quel che voglio invece di fare cio che sarebbe giusto fare,faccio debiti con me...vivere non è facile). qui entra la dissonanza cognitiva: ogni volta che viviamo emozioni contrastanti, vivendo situazioni e comportamenti in contrasto tra loro, siamo in contraddizione con noi stessi: si vive una situazione di incoerenza interna, e cioè reputiamo giusti/giustificabili due comportamenti opposti e contraddittori. sappiamo che siamo contrari a una cosa ma in qualche modo in quella circostanza siamo portati a appoggiare positivamente quel qualcosa a cui siamo contrari perchè ci fa comodo così. sappiamo che è sbagliato parcheggiare male, ma in quel momento ne abbiamo bisogno e lo facciamo:lasci la macchina in doppia fila ma sei a disagio con te stesso per averlo fatto. infatti quando siamo in una situazione di dissonanza cognitiva, siamo a disagio con noi stessi.per risolvere il disagio o si cambia una delle 2 idee oppure si continua a vivere con questo senso di disagio e contrasto interiore irrisolto. nel mio esempio, o decidi che sia lecito per pochi minuti parcheggiare in doppia fila (quindi quando sarai tu a essere bloccato da qualcuno lo accetterai di buon grado) oppure giri 2 ore finche non parcheggi. l'alternativa è continui a odiare chi parcheggi male e quando sei tu a farlo, ti senti in colpa (ma lo fai lo stesso->disagio tra cio che è giusto e cio che decidi di fare). e questo ovviamente ha applicazioni ben piu importanti quando si parla di prendere decisioni e assumere atteggiamenti verso qualcuno. so che dovrei andare da quell'amico che mi chiama da tanto, ma oggi sono libero e voglio fare altro...faccio altro..da una parte hai in testa il principio del ricambiare affetto a chi te lo offre,dall'altra non è una persona con cui passi volentieri del tempo...
 questa consapevolezza di essere sempre tra cio che è giusto e cio che siamo portati invece a fare dal nostro modo di essere, porta al mal di vivere. e cioe a questa costante paura di essere inappropriati,in errore,in torto,di non fare il giusto,di non fare il bene e quindi di far male a chi ci circonda.e in virtu di cio,si è anche convinti di non meritare l'affetto che riceviamo.

tutto sto pippone per dire in un altro modo cio che i pezzi citati dicevano gia (una prosecuzione del discorso)...sai essere liberi (da cio che ci circonda ma anche dalle nostre idee e convizioni  E VIZI) costa rimpianti (devi fare delle scelte e rinunciare a certe abitudini)...se accetti di cambiare, pui finalmente provare a diventare migliore
« Ultima modifica: Ottobre 18, 2016, 11:46:29 da Stupendo! »
"Modena 1.7.17
Un nuovo ricordo, pieno di tutti quelli prima e carico di quelli che arriveranno... Perché solo i ricordi possono essere eterni.                                                                                    anymore.blu
"Gente che s'appassiona :caffe:"
"È un anno intero a aspettare... domani :caffe:"
Lividi... Vedi i tuoi ricordi... Brividi... Quando senti che sono già morti!
"Preoccupati più della tua coscienza che della reputazione"
"E le promesse fatte contro tutte quante le abitudini!"
"Dove è andato bugo? bugo??"
:caffe:

Gasp

  • Rock Sotto L'Assedio Member

  • Offline
  • *******

  • 4746
Re:Un mondo migliore - Il testo
« Risposta #94 il: Ottobre 18, 2016, 11:54:10 »
La tua interpretazione non fa una piega ed è la più probabile... Io aggiungo purtroppo perché un Vasco inedito che parla di una vita che si avvia alla conclusione e si chiede se possa esserci un "dopo",o una sorta di commiato artistico avrebbero dato un tocco di originalità in più rispetto alle tematiche " classiche"alla Vasco...

messo45

  • Visitatore
Re:Un mondo migliore - Il testo
« Risposta #95 il: Ottobre 18, 2016, 13:39:09 »
Bisognerebbe chiedere a Vasco della canzone perché lui l'ha scritta quando stava molto male, ora per pudore credo che alla televisione abbia detto solo una mezza verità sul brano.
In queste parole si evince qualcosa che in altre canzoni di Vasco non ho mai trovato e l'ho già spiegato bene nel mio topic di qualche giorno fa.
Per questo trovo che sia un testo molto poetico e "nuovo" nella discografia di Vasco, poi assume un valore ancora più importante per un fatto mio personale.

anymore.blu

  • Moderatore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *****

  • 46880
  • Testo personale
    Un minuto un età...
Re:Un mondo migliore - Il testo
« Risposta #96 il: Ottobre 20, 2016, 10:51:36 »
Bisognerebbe chiedere a Vasco della canzone perché lui l'ha scritta quando stava molto male, ora per pudore credo che alla televisione abbia detto solo una mezza verità sul brano.
In queste parole si evince qualcosa che in altre canzoni di Vasco non ho mai trovato e l'ho già spiegato bene nel mio topic di qualche giorno fa.
Per questo trovo che sia un testo molto poetico e "nuovo" nella discografia di Vasco, poi assume un valore ancora più importante per un fatto mio personale.

Ma Vasco non te lo dice...a lui piace quando ci viaggiamo sulle sue canzoni. :xsxsxs: ... E magari la sua spiegazione e' molto più semplice....



@jonh non m ero persa niente :frusta: ....
Alla fine e' quello che ho detto io... Tranne l'ultimo pezzo.
Per me essere libero costa soltanto qualche rimpianto non e' lasciarsi dietro qualcosa, e' sapere che dovrai rimpiangere quel qualcosa per poter andare verso il tuo mondo migliore.
Siete il posto più bello dove essere se stessi...
...Senti che bel rumore...




O giù di li....

Albascura

  • Utente

  • Offline
  • *

  • 9
Re:Un mondo migliore - Il testo
« Risposta #97 il: Agosto 07, 2017, 12:28:40 »
Ho scoperto, leggendo i vostri post, che la canzone è stata scritta nel periodo in cui Vasco stava male. Pensando a questo e alla sua età, io credo che il "vero" significato della canzone sia proprio la paura della morte.

A me colpiscono in particolare due parti:

di una vita che è passata come un lampo
e che fila dritta verso la stazione
di un mondo migliore

--

Non è facile trovarsi su una strada
quando passa la necessità di andare
quando è ora è ora è ora di partire
e non puoi non puoi non puoi più rimandare
il mondo migliore
---

Probabilmente è volutamente ambiguo, il testo, perchè Vasco si rivolge a un pubblico fatto di giovani e quindi non può fare delle canzoni "troppo tristi", secondo me.
Però Vasco ha sempre fatto canzoni in cui nascondeva riflessioni molto gravi o autobiografiche (es. Sally), e quindi credo che sia il caso anche questo.
Il pensiero di dover lasciare tutto, di una vita che "è passata come un lampo"... secondo me parla di questo.
ho quasi finito anche la pazienza che ho con me

donkeytonkey90

  • Liberi Liberi Tour Member

  • Offline
  • *****

  • 660
Re:Un mondo migliore - Il testo
« Risposta #98 il: Ottobre 09, 2018, 20:19:00 »
Uno dei testi che adoro di più di Vasco, molto poetico e tutt'ora inedito nella sua lunga discografia per alcuni passaggi.
Personalmente la metto nella mia top ten delle canzoni che preferisco (non solo di Vasco).
Peccato la versione definitiva secondo me meno veritiera del demo

 

WAP | RSS | XHTML
Theme by NW Updated by Diego Andrés
anything