News:


+ Vasco Rossi Forum |Vascoforever.it » Off Topics » Roxy Bar
|-+ Detti romani, aneddoti e loro significato

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.


Autore Topic: Detti romani, aneddoti e loro significato  (Letto 267 volte)

Stupendo!

  • Utente Storico
  • Rewind Member

  • Offline
  • *****

  • 8120
Re:Detti romani, aneddoti e loro significato
« Risposta #15 il: Aprile 10, 2021, 20:16:41 »
"Modena 1.7.17
Un nuovo ricordo, pieno di tutti quelli prima e carico di quelli che arriveranno... Perché solo i ricordi possono essere eterni.                                                               anymore.blu
"Gente che s'appassiona :caffe:"
"È un anno intero a aspettare... domani :caffe:"
Lividi... Vedi i tuoi ricordi... Brividi... Quando senti che sono già morti!
"Ma 'n che senso??!!"
"Io... Speriamo che me la cavo"

Gasp

  • Utente Storico
  • Rewind Member

  • Offline
  • *****

  • 5382
Re:Detti romani, aneddoti e loro significato
« Risposta #16 il: Aprile 11, 2021, 01:22:27 »
Cerca’ Maria pe’ Roma.

Roma è grande, in tutti i sensi, Fatece caso, coi suoi 1287,36 kmq è er comune più vasto d’Italia e uno dei più vasti d’Europa, così come Maria è ‘n nome diffusissimo.

Per cui cerca’ ‘na determinata Maria pe’ Roma equivale a cerca’ ‘n ago in un pajaio, questo potrebbe esse’ er motivo der detto.

In realtà non è proprio così, anzi.

Dovete sape’ che ‘na Maria nascosta a Roma ce sta pe’ davvero.

Se tratta della Madonna della Divina Provvidenza che se trova ar “Passetto der Biscione”, ‘na galleria antica che faceva parte dell’antico Teatro de Pompeo e che tutt’oggi, collega via der Biscione a via de Grotta Pinta.

‘na vorta, er 9 luglio der 1796, la Madonna raffigurata se rese protagonista de ‘n evento miracoloso, mosse l’occhi e tutto er popolo accorse e s’accarcò pe’ assiste ar miracolo.

Onde evita’ assembramenti Papa Pio VI decise de chiude tutti l’accessi al passetto, tranne uno e pe’ trova’ l’immagine de Maria Vergine i romani devoti, erano costretti a fa’ ‘na caccia ar tesoro tra i vicoli de Roma.

Oggi er Passetto è stato restaurato ed è visitabile fino alle otto de sera.

Mo che ve l’avemo detto, potete finarmente trova’ Maria pe’ Roma.

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=299213821564346&id=100044271917386
Ma che bello! Qualora  passassi dalle sue parti oltre a considerarmi gradito ospite mi affiderò a lei per una visita guidata...

rewind25

  • Amministratore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *******

  • 90413
  • Testo personale
    Gli amori del passato non si scordano mai.
Re:Detti romani, aneddoti e loro significato
« Risposta #17 il: Aprile 11, 2021, 12:52:50 »
Ma che bello! Qualora  passassi dalle sue parti oltre a considerarmi gradito ospite mi affiderò a lei per una visita guidata...

 :hihih: :hihih: :hihih: Volentieri!!! :carino:
Disapprovo ciò che dici, ma difenderò il tuo diritto di dirlo. (Voltaire)
Non fatemi guerra che poi la perdete

Agente REW007 con licenza di BANNARE!!!!

Si tratta di uno stato di rincoglionimento talmente evidente che mi sono vergognata con me stessa e mi sono chiesta scusa.
:rido:

rewind25

  • Amministratore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *******

  • 90413
  • Testo personale
    Gli amori del passato non si scordano mai.
Re:Detti romani, aneddoti e loro significato
« Risposta #18 il: Aprile 11, 2021, 12:56:51 »
ER BECCAMORTO


Séte sicuri de sape' che è er Beccamorto?
Grosso modo ce potete anna' vicino ma sappiate che cor tempo, er nome s'è trasformato ner "Becchino" ma non solo il nome pure er mestiere non è proprio lo stesso, perchè se è vero che oggi er becchino è er preposto alla vestizione e alla sepoltura del defunto, 'na volta non era proprio così.
Er beccamorto non nasce in concomitanza co' la nascita dei cimiteri ma ner medioevo, in concomitanza co' la nascita delle banche.
Ve ricordate la scena de "Febbre da Cavallo" in cui "Er Pomata" finge la morte della nonna pe' rimanda' l'estinzione der debito?
Ner medioevo succedeva la stessa cosa, spesso se fingeva un lutto in famiglia pe' fa' sì che le banche e i creditori in genere fossero più clementi, se simulava un malato grave, un moribondo o un morto in famiglia, così nacque la figura der Beccamorto.
Er beccamorto te se presentava a casa, levava le calze ar defunto e dava un MOZZICO SULL'ALLUCE der presunto cadavere, se questo se alzava de scatto e urlava "mortacci tuaaaaa!" (per dire) allora non era morto manco pe' niente, se invece era trapassato per davvero, non faceva 'n fiato e er beccamorto a dimostrazione che aveva già testato l'alluce, lasciava sur cadavere un cartellino.
E' per questo che anche oggi in obitorio, ai cadaveri je viene messo er tagliandino all'alluce. Fatece caso.
Certo, non era er massimo dell'igiene ma pe' quei tempi era er modo più efficace.
E' per questo che il termine "beccare" è sinonimo di "scoprire".
Ed è soprattutto pe' questo che la figura der beccamorto oggi a Roma e non solo rappresenta la jella, perchè se te se presenta er beccamorto, delle due l'una: o c'hai 'n morto a casa o c'hai 'na marea de buffi co' la banca.

https://www.facebook.com/fatececaso/posts/300240928128302

Fantastico, questa non la sapevo proprio!!! :hihih:
Disapprovo ciò che dici, ma difenderò il tuo diritto di dirlo. (Voltaire)
Non fatemi guerra che poi la perdete

Agente REW007 con licenza di BANNARE!!!!

Si tratta di uno stato di rincoglionimento talmente evidente che mi sono vergognata con me stessa e mi sono chiesta scusa.
:rido:

Gasp

  • Utente Storico
  • Rewind Member

  • Offline
  • *****

  • 5382
Re:Detti romani, aneddoti e loro significato
« Risposta #19 il: Aprile 11, 2021, 13:14:05 »
ER BECCAMORTO


Séte sicuri de sape' che è er Beccamorto?
Grosso modo ce potete anna' vicino ma sappiate che cor tempo, er nome s'è trasformato ner "Becchino" ma non solo il nome pure er mestiere non è proprio lo stesso, perchè se è vero che oggi er becchino è er preposto alla vestizione e alla sepoltura del defunto, 'na volta non era proprio così.
Er beccamorto non nasce in concomitanza co' la nascita dei cimiteri ma ner medioevo, in concomitanza co' la nascita delle banche.
Ve ricordate la scena de "Febbre da Cavallo" in cui "Er Pomata" finge la morte della nonna pe' rimanda' l'estinzione der debito?
Ner medioevo succedeva la stessa cosa, spesso se fingeva un lutto in famiglia pe' fa' sì che le banche e i creditori in genere fossero più clementi, se simulava un malato grave, un moribondo o un morto in famiglia, così nacque la figura der Beccamorto.
Er beccamorto te se presentava a casa, levava le calze ar defunto e dava un MOZZICO SULL'ALLUCE der presunto cadavere, se questo se alzava de scatto e urlava "mortacci tuaaaaa!" (per dire) allora non era morto manco pe' niente, se invece era trapassato per davvero, non faceva 'n fiato e er beccamorto a dimostrazione che aveva già testato l'alluce, lasciava sur cadavere un cartellino.
E' per questo che anche oggi in obitorio, ai cadaveri je viene messo er tagliandino all'alluce. Fatece caso.
Certo, non era er massimo dell'igiene ma pe' quei tempi era er modo più efficace.
E' per questo che il termine "beccare" è sinonimo di "scoprire".
Ed è soprattutto pe' questo che la figura der beccamorto oggi a Roma e non solo rappresenta la jella, perchè se te se presenta er beccamorto, delle due l'una: o c'hai 'n morto a casa o c'hai 'na marea de buffi co' la banca.

https://www.facebook.com/fatececaso/posts/300240928128302

Fantastico, questa non la sapevo proprio!!! :hihih:
Bellissima! Mamma mia il mozzico sull'alluce  :delusa:...

Stupendo!

  • Utente Storico
  • Rewind Member

  • Offline
  • *****

  • 8120
Re:Detti romani, aneddoti e loro significato
« Risposta #20 il: Aprile 11, 2021, 13:40:54 »
La scena  :hihih:
Chissà se si esercitavano a soffri in silenzio pe non fasse sgama :dead:
"Modena 1.7.17
Un nuovo ricordo, pieno di tutti quelli prima e carico di quelli che arriveranno... Perché solo i ricordi possono essere eterni.                                                               anymore.blu
"Gente che s'appassiona :caffe:"
"È un anno intero a aspettare... domani :caffe:"
Lividi... Vedi i tuoi ricordi... Brividi... Quando senti che sono già morti!
"Ma 'n che senso??!!"
"Io... Speriamo che me la cavo"

rewind25

  • Amministratore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *******

  • 90413
  • Testo personale
    Gli amori del passato non si scordano mai.
Re:Detti romani, aneddoti e loro significato
« Risposta #21 il: Aprile 11, 2021, 16:03:35 »
Bellissima! Mamma mia il mozzico sull'alluce  :delusa:...

Che coraggio a mozzicà un alluce di un defunto  :rido:

La scena  :hihih:
Chissà se si esercitavano a soffri in silenzio pe non fasse sgama :dead:

Per quanto ti eserciti, almeno una smorfia penso che te esca... A me basta che me puntavano un dito sul fianco e cominciavo a ride senza freni, non avrei mai potuto recità sta parte  :hihih:
Disapprovo ciò che dici, ma difenderò il tuo diritto di dirlo. (Voltaire)
Non fatemi guerra che poi la perdete

Agente REW007 con licenza di BANNARE!!!!

Si tratta di uno stato di rincoglionimento talmente evidente che mi sono vergognata con me stessa e mi sono chiesta scusa.
:rido:

 

WAP | RSS | XHTML
Theme by NW Updated by Diego Andrés