News:


+ Vasco Rossi Forum |Vascoforever.it » Off Topics » Musica
|-+ Dischi d'autore made in Italy

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.


Sondaggio

Quale preferite tra questi album?

Via Paolo Fabbri 43 - Francesco Guccini
1 (7.1%)
Storia di un impiegato - Fabrizio de André
4 (28.6%)
La voce del padrone -  Franco Battiato
1 (7.1%)
Diesel - Eugenio Finardi
0 (0%)
Pigro - Ivan Graziani
1 (7.1%)
Io che non sono l'imperatore - Edoardo Bennato
2 (14.3%)
Ingresso libero - Rino Gaetano
1 (7.1%)
Io e te abbiamo perso la bussola - Piero Ciampi
0 (0%)
Come è profondo il mare - Lucio Dalla
4 (28.6%)
Certi Momenti - Pierangelo Bertoli
0 (0%)

Totale votanti: 14

Le votazioni sono chiuse: Dicembre 26, 2019, 20:54:01

Autore Topic: Dischi d'autore made in Italy  (Letto 677 volte)

DentroQuestoSpazioTempo

  • Il Mondo Che Vorrei Member

  • Offline
  • *

  • 147
Dischi d'autore made in Italy
« il: Ottobre 27, 2019, 20:54:01 »
Suppongo che pochi di voi conoscono tutti i dischi sopraccitati. Questa è una buona occasione per rimediare. Se vi avanza del tempo libero ascoltateli e fate la vostra scelta.  ;)

Gasp

  • Rock Sotto L'Assedio Member

  • Offline
  • *******

  • 4807
Re:Dischi d'autore made in Italy
« Risposta #1 il: Ottobre 27, 2019, 21:57:24 »
Prendendo atto con amarezza dell'assenza di un capolavoro come rimmel del maestro de Gregori ho votato la voce del padrone del grande Franco Battiato,album da me molto amato.ammetto di non conoscere i lavori dei sig.ri Bertoli e Ciampi,prometto di documentarmi al più presto...
« Ultima modifica: Ottobre 27, 2019, 21:59:27 da Gasp »

Gasp

  • Rock Sotto L'Assedio Member

  • Offline
  • *******

  • 4807
Re:Dischi d'autore made in Italy
« Risposta #2 il: Ottobre 27, 2019, 22:49:06 »
tra i lavori fuori concorso consiglio anche la mia banda suona il rock(parlo dell'album, non del singolo omonimo)di Ivano Fossati...

DentroQuestoSpazioTempo

  • Il Mondo Che Vorrei Member

  • Offline
  • *

  • 147
Re:Dischi d'autore made in Italy
« Risposta #3 il: Ottobre 28, 2019, 00:01:54 »
 Non ho incluso De Gregori e Fossati nel sondaggio perché, pur rispettandoli, li ho sempre ritenuti abbastanza soporiferi. Comunque grande Gasp! Sei un utente che dà molte soddisfazioni.  :onorato:

Gasp

  • Rock Sotto L'Assedio Member

  • Offline
  • *******

  • 4807
Re:Dischi d'autore made in Italy
« Risposta #4 il: Ottobre 28, 2019, 01:07:53 »
Non ho incluso De Gregori e Fossati nel sondaggio perché, pur rispettandoli, li ho sempre ritenuti abbastanza soporiferi. Comunque grande Gasp! Sei un utente che dà molte soddisfazioni.  :onorato:
Come soporiferi!  :hitler:
Comunque grazie  :carino:.al più presto proseguiamo il dibattito, non mi ricordo se fosse  lei(credo di si)l'utente con cui avevo in comune l'ammirazione per Stefano rosso...

anymore.blu

  • Moderatore
  • Fronte Del Palco Member

  • Offline
  • *****

  • 47352
  • Testo personale
    Un minuto un età...
Re:Dischi d'autore made in Italy
« Risposta #5 il: Ottobre 28, 2019, 01:33:49 »
Guccini, perché l avvelenata per me è uno dei suoi pezzi migliori...

Suppongo che pochi di voi conoscono tutti i dischi sopraccitati. Questa è una buona occasione per rimediare. Se vi avanza del tempo libero ascoltateli e fate la vostra scelta.  ;)


     
...
La combriccola è un gruppo di amici...i migliori di sempre...quelli che ci sono nonostate tutto...quelli che ci sono SEMPRE....anche a distanza...quelli che ci puoi contare davvero...quelli che non ti lasciano mai da sola... :mucca:


Siete il posto più bello dove essere se stessi... Vale :carino:
Senti Che Bel Rumore...

donkeytonkey90

  • Liberi Liberi Tour Member

  • Offline
  • *****

  • 671
Re:Dischi d'autore made in Italy
« Risposta #6 il: Ottobre 28, 2019, 07:27:45 »
Li conosco tutti, tra i miei dischi preferiti.
Ne mancano tanti altri

donkeytonkey90

  • Liberi Liberi Tour Member

  • Offline
  • *****

  • 671
Re:Dischi d'autore made in Italy
« Risposta #7 il: Ottobre 28, 2019, 12:40:27 »
Suppongo che pochi di voi conoscono tutti i dischi sopraccitati. Questa è una buona occasione per rimediare. Se vi avanza del tempo libero ascoltateli e fate la vostra scelta.  ;)
Il tema di questo topic è bello, far conoscere musica poco popolare (e non pubblicizzata dai media e dalle radio) comunque di livello.
E poco importa se lo hai aperto per dare lezioni, tutti i dischi da te selezionati sono validissimi.
Forse per Faber farei un discorso più complesso poiché molti suoi dischi sono stati rivalutati in seguito, storie di un impiegato l'ho sempre considerato uno dei suoi concept album più deboli.
Avrei inserito altri dischi importanti, avrei citato Venditti, Califano, Vecchioni, Iannacci e Gaber. Tutti artisti che hanno scritto brani di livello altissimo.
Per poi passare anche ad album forse più conosciuti ma spesso bistrattati sia dagli stessi artisti che dai fan, tipo l'album "miserere" di zucchero (brani e arrangiamenti fantastici) oppure sopravvissuti e sopravviventi di liga.
Hai citato Fossati, d'accordissimo, anche Paolo Conte ha fatto dischi di pura arte.
Quando avrò più tempo posterò altri dischi, sarebbe bello condividere ognuno i propri album made in italy con le nostre personali impressioni

DentroQuestoSpazioTempo

  • Il Mondo Che Vorrei Member

  • Offline
  • *

  • 147
Re:Dischi d'autore made in Italy
« Risposta #8 il: Ottobre 28, 2019, 16:27:45 »
@donkeytonkey90
Sono lieto che il topic sia di tuo gradimento. Onestamente il mio scopo non è quello di impartire lezioni, bensì di divulgare la musica che reputo interessante per poterla condividere con gli altri. Non capisco per quale motivo ogni intervento che faccio sul forum viene fatalmente interpretato come un tentativo di voler fare a tutti i costi il professore ostentando superbia. Ti posso garantire che l'atteggiamento da sapientone (almeno in questo caso) è più che mai latente. Apprezzo le tue osservazioni, ma non sono assolutamente del tuo parere. "Storia di un impiegato" è una pietra miliare di indicibile valore, caposaldo della poetica di Faber al cui interno vi sono degli affreschi e delle riflessioni sulla contestazione giovanile e le rivolte studentesche che divampavano negli anni chiamati riduttivamente "di piombo", poiché non furono soltanto gli anni all'insegna di stragi e attentati terroristici, ma piuttosto di grandi mobilitazioni di massa che coinvolgevano i settori più sfruttati della società, e di un'ascesa rivoluzionaria del movimento operaio, che in una lotta comune con i comitati studenteschi anelava un'alternativa di società e di democrazia sull'onda del Maggio Francese. Il disco ne coglie pienamente lo spirito barricadiero, ma nonostante ciò fu oggetto di diverse polemiche, persino negli ambienti dell'estrema sinistra extraparlamentare, che lo stroncarono pesantemente. Peraltro anche Giorgio Gaber (di cui non ho inserito alcun disco per pura amnesia, lo stesso vale per Jannacci. Chiedo venia), in un'intervista lo accusò di ambiguità politica e di utilizzare un linguaggio da liceale. In tutta franchezza di Venditti salvo solo una manciata di canzoni, tra cui "Bomba o non bomba", "A Cristo", "Compagni di scuola" e quasi nient'altro. La sua voce tremante e gallinacea, unita a quei testi pregni di sentimentalismo "melassoso" e di devozione morbosa verso Roma, lo rendono a dir poco macchiettistico (straordinaria l'imitazione in chiave parodistica, ma non troppo, del genio Corrado Guzzanti). Vecchioni non riesco proprio a farmelo piacere. Fatta eccezione per qualche canzone, una su tutte "Stranamore", il resto mi sembra un piagnisteo incessante da romanzetto familiare. Non si contano le canzoni eccessivamente lacrimevoli che ha dedicato ai propri figli. Potrebbe tranquillamente realizzare una collana con interi volumi di opere da destinare ai figli in ogni cerimonia esistente. Perciò dal mio punto di vista è alquanto stucchevole e spaventosamente deprimente. Di Ligabue ascolto più o meno volentieri solo il disco di debutto, seppur skippando obbligatoriamente alcune tracce. Dopodiché, per quanto mi riguarda, potrebbe anche eclissarsi nell'anonimato, abbandonarsi ad una vita da eremita nell'Himalaya, oppure ritirarsi in un convento per frati campando di rosari e pane azzimo. Da queste sue ipotetiche dimissioni riuscirei in un battibaleno ad elaborarne il "lutto". Su Zucchero concordo con quanto dichiarò Pino Daniele verso la metà degli anni novanta. Ovvero che è un insipido scimmiottatore di Joe Cocker. È dotato indubbiamente di una timbrica calda ed evocativa, tuttavia molti dei suoi testi, votati al solo disimpegno, e alcune volte al limite dell'oscenità gratuita da sagra del pesce spada non mi hanno mai convinto. Paolo Conte invece è un'artista a tutto tondo che ha sempre mantenuto una sua integrità sottraendosi alle regole del music business. I territori jazz da lui esplorati sono difficilmente percorribili per me, ma il suo talento è fuori discussione. In conclusione, su Califano non sono adeguatamente ferrato, ma quel poco che ho sentito non mi ha stimolato ad approfondire la sua musica.
Grazie per il tuo contributo nel topic.

donkeytonkey90

  • Liberi Liberi Tour Member

  • Offline
  • *****

  • 671
Re:Dischi d'autore made in Italy
« Risposta #9 il: Ottobre 28, 2019, 20:26:09 »
 :ok:
Pensavo, questo topic può essere utile per conoscere ed approfondire.
Ci sono milioni di canzoni che ancora non ho sentito, milioni di storie che ancora non ho letto.
Tutto fa crescere, poco importa se non sarò preparato quanto altre persone
« Ultima modifica: Ottobre 28, 2019, 20:28:40 da donkeytonkey90 »

Maury1969

  • C'è Chi Dice No Tour Member

  • Offline
  • *****

  • 1012
Re:Dischi d'autore made in Italy
« Risposta #10 il: Ottobre 30, 2019, 14:32:33 »
domanda: Rino Gaetano potrebbe essere incluso in questa cerchia?
Album come Aida oppure Mio fratello e' figlio unico secondo me meritano...
Le stelle stanno in cielo, i sogni non lo so, so solo che son pochi quelli che si avverano!!!

mmuccaliu

  • Moderatore
  • Fronte Del Palco Member

  • Online
  • *****

  • 37374
  • Testo personale
    ...ogni Volta...
Re:Dischi d'autore made in Italy
« Risposta #11 il: Ottobre 30, 2019, 15:00:48 »
domanda: Rino Gaetano potrebbe essere incluso in questa cerchia?
Album come Aida oppure Mio fratello e' figlio unico secondo me meritano...
concordo, ma nel sondaggio c'è "ingresso libero"  :ok:

che oltretutto contiene il brano che più amo di Rino: Tu forse non essenzialmente tu....

IO CERCO TE...

Senti che bel rumore...

"Scusate signori, ma io so' io...":mucca:


Noi, le mani sporche di allegria non le abbiamo mai dimenticate...ed insieme abbiamo trovato il modo per farcela tutti...tutti un po eroi, tu il mio!!!


Any: e' veramente un immenso fiume di gente in un immenso spazio bellissimo
---------------
Any:Me sò messa su a bilancia e m'è uscito che ero alta 1,49
Muc:Annamo bene se te misuri l'altezza su a bilancia 

All Mad 22/06 Ti accappello

Maury1969

  • C'è Chi Dice No Tour Member

  • Offline
  • *****

  • 1012
Re:Dischi d'autore made in Italy
« Risposta #12 il: Ottobre 30, 2019, 15:20:30 »
concordo, ma nel sondaggio c'è "ingresso libero"  :ok:

che oltretutto contiene il brano che più amo di Rino: Tu forse non essenzialmente tu....

Ho riguardato adesso la lista...non l'avevo visto, sorry :piango:
Le stelle stanno in cielo, i sogni non lo so, so solo che son pochi quelli che si avverano!!!

mmuccaliu

  • Moderatore
  • Fronte Del Palco Member

  • Online
  • *****

  • 37374
  • Testo personale
    ...ogni Volta...
Re:Dischi d'autore made in Italy
« Risposta #13 il: Ottobre 30, 2019, 15:22:45 »
Ho riguardato adesso la lista...non l'avevo visto, sorry :piango:
ma figurati, capita   ;)
IO CERCO TE...

Senti che bel rumore...

"Scusate signori, ma io so' io...":mucca:


Noi, le mani sporche di allegria non le abbiamo mai dimenticate...ed insieme abbiamo trovato il modo per farcela tutti...tutti un po eroi, tu il mio!!!


Any: e' veramente un immenso fiume di gente in un immenso spazio bellissimo
---------------
Any:Me sò messa su a bilancia e m'è uscito che ero alta 1,49
Muc:Annamo bene se te misuri l'altezza su a bilancia 

All Mad 22/06 Ti accappello

donkeytonkey90

  • Liberi Liberi Tour Member

  • Offline
  • *****

  • 671
Re:Dischi d'autore made in Italy
« Risposta #14 il: Ottobre 30, 2019, 18:55:38 »
concordo, ma nel sondaggio c'è "ingresso libero"  :ok:

che oltretutto contiene il brano che più amo di Rino: Tu forse non essenzialmente tu....
è anche il mio brano preferito.
però ammetto che su Rino sono parecchio ignorante

 

WAP | RSS | XHTML
Theme by NW Updated by Diego Andrés
anything