News:


+ Vasco Rossi Forum |Vascoforever.it » Tutto Vasco Rossi » Vasco Rossi » Band & Management
|-+ ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.


Autore Topic: ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI  (Letto 16246 volte)

Gasp

  • Rock Sotto L'Assedio Member

  • Offline
  • *******

  • 4747
Re:ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI
« Risposta #90 il: Dicembre 14, 2019, 18:57:25 »

Uh, ho visto adesso, chiedo venia  :)...

peppe x1

  • San Siro 03 Member

  • Offline
  • ******

  • 2764
Re:ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI
« Risposta #91 il: Dicembre 14, 2019, 19:14:56 »
Salieri è .... possiamo solo inchinarci e ringraziarlo per i suoi contributi artistici alle canzoni di vasco

Mi chiedo però,  da quando era rientrato nel 99 fino al 2013, vasco si è avvalso ancora di qualche sua composizione?

L'unica che sò è rock n roll show che è praticamente un remake di un brano del 92 scartato per l'album Gli spari sopra, cioè Bell'animale
Poi?
Si può vincere una guerra in due... e forse anche da solo...  Si può estrarre il cuore anche al più nero assassino... 
Ma è più difficile cambiare un'idea!!!

Liberi liberi siamo noi... però liberi da che cosa...?!

trips

  • Nessun Pericolo Per Te Tour Member

  • Offline
  • **

  • 204
Re:ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI
« Risposta #92 il: Dicembre 28, 2019, 22:33:39 »



tanto per rinfrescare la memoria ai bimbiminkia dei social che denigrano solieri per il solo fatto che non è più nelle grazie di vasco rossi...

Gasp

  • Rock Sotto L'Assedio Member

  • Offline
  • *******

  • 4747
Re:ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI
« Risposta #93 il: Dicembre 28, 2019, 23:40:03 »



tanto per rinfrescare la memoria ai bimbiminkia dei social che denigrano solieri per il solo fatto che non è più nelle grazie di vasco rossi...
Beh, a dire il vero non è che la performanns in questione sia una delle più pulite(considerando il fatto che è "da studio").rimane comunque un geniale compositore ed una figura a cui sono profondamente affezionato...

alex73

  • Liberi Liberi Tour Member

  • Offline
  • *****

  • 611
Re:ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI
« Risposta #94 il: Dicembre 29, 2019, 11:44:26 »
Salieri è .... possiamo solo inchinarci e ringraziarlo...
con Salieri io non mi inchinerei più di tanto... :oglie:

 :rido:

peppe x1

  • San Siro 03 Member

  • Offline
  • ******

  • 2764
Re:ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI
« Risposta #95 il: Dicembre 29, 2019, 12:14:25 »
con Salieri io non mi inchinerei più di tanto... :oglie:

 :rido:
:rido:

Mi è venuta voglia di rivedere Amadeus, Grazie per avermi fatto ricordare questo film stupendo
Si può vincere una guerra in due... e forse anche da solo...  Si può estrarre il cuore anche al più nero assassino... 
Ma è più difficile cambiare un'idea!!!

Liberi liberi siamo noi... però liberi da che cosa...?!

trips

  • Nessun Pericolo Per Te Tour Member

  • Offline
  • **

  • 204
Re:ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI
« Risposta #96 il: Dicembre 29, 2019, 13:00:13 »
Beh, a dire il vero non è che la performanns in questione sia una delle più pulite(considerando il fatto che è "da studio").rimane comunque un geniale compositore ed una figura a cui sono profondamente affezionato...

Ma infatti la grandezza di Solieri non sta nella pulizia dell'esecuzione e nell'impeccabilità della tecnica (per quello ci sono moltissimi musicisti, tra i quali quelli della band attuale, tecnicamente perfetti ma sostanzialmente anonimi).
Solieri, o Salieri che dir si voglia, si distingue per un sound che è suo, e che è poi il sound con il quale viene identificato maggiormente vasco rossi, ovvero quello dei primi anni di carriera. Inoltre la sua importanza come compositore, e anche come creatore di assoli, è fondamentale.

Gasp

  • Rock Sotto L'Assedio Member

  • Offline
  • *******

  • 4747
Re:ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI
« Risposta #97 il: Dicembre 30, 2019, 01:56:00 »
Ma infatti la grandezza di Solieri non sta nella pulizia dell'esecuzione e nell'impeccabilità della tecnica (per quello ci sono moltissimi musicisti, tra i quali quelli della band attuale, tecnicamente perfetti ma sostanzialmente anonimi).
Solieri, o Salieri che dir si voglia, si distingue per un sound che è suo, e che è poi il sound con il quale viene identificato maggiormente vasco rossi, ovvero quello dei primi anni di carriera. Inoltre la sua importanza come compositore, e anche come creatore di assoli, è fondamentale.
Su questo non vi è dubbio. credo che, nel profondo del suo io, ne sia consapevole lo stesso Vasco...

trips

  • Nessun Pericolo Per Te Tour Member

  • Offline
  • **

  • 204
Re:ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI
« Risposta #98 il: Gennaio 28, 2020, 21:52:23 »
interessante intervista del 2018

Milano, 14 giugno 2018 - Nome: Maurizio. Cognome: Solieri. Professione: autore-chitarrista. «Perché mi viene spontaneo scrivere canzoni», ammette il rocker nella redazione de “Il Giorno” presentando il suo nuovo album “Dentro e fuori dal rock’n’roll”. «Ho sempre nel cassetto materiale inedito e poi il prepotente ritorno del vinile mi ha spinto a tornare in sala anche per amore dell’oggetto». L’agenda estiva lo vede impegnato il 22 luglio a Bastida Pancarana con la sua Maurizio Solieri Gang, oltre che ospite di alcune cover band vaschiane quali la Bollicine, sabato prossimo a Crema, e la Blascover, il 7 settembre a Casirate D’Adda.

Com’è nato questo nuovo progetto?

«Nell’arco di tre anni, via via che le idee che venivano fuori. Da ex radiofonico ho avuto subito le idee abbastanza chiare sulla scaletta. Così sono il disco parte in maniera molto energica con “Io dico no”, per poi passare a “Dogsbody”, in cui affiora con forza la presenza di Michele Luppi, tastierista e seconda voce degliWhitesnake, e arrivare al poliziesco “Possible crime”. A cambiare registro è poi la ballatona “You will be my lady”, nata da una serie di demo realizzati una dozzina di anni fa per un musical su Caruso mai realizzato».

Chi è il “friend” dello strumentale “Song for a friend”?

«Trattandosi di un brano romantico ricco di atmosfera, mi è sembrato giusto dedicarlo ad un grande amico: Massimo Riva».
 
Vasco non vi ha mai “perdonato” l’avventura della Steve Rogers Band.

«Probabilmente ci ha sofferto molto. Nonostante il successo di “Alzati la gonna”, però, noi eravamo sempre disponibili e facevamo i dischi della Steve Rogers Band nei momenti morti del calendario di Vasco; fu lui a non volerne sapere. Così ci separammo. Ci ritrovammo, però, nel ’91 dopo tre anni di lontananza».

Nel 2014 è finita davvero. Anche se l’anno scorso Rossi l’ha voluta al Modena Park.

«Vasco è una rockstar dall’83, quindi mi sembra fisiologico che dopo tutto questo tempo senta il bisogno di avere attorno facce nuove che gli diano degli stimoli. È un modo anche per avvicinarsi ad un pubblico più giovane. Sebbene, col repertorio che si ritrova, potrebbe riempire San Siro anche accompagnato solo da una chitarra acustica».

Dispiaciuto per com’è andata?

Assolutamente no. Tanto sia sotto il profilo umano che sotto quello professionale con Vasco abbiamo vissuto momenti talmente belli e importanti da non lasciar spazio all’amarezza o, tantomeno, al rancore. Quello del rock, infatti, è un pubblico stupendo; se gli piaci, ti dà soddisfazione in qualunque situazione».

Tutto era cominciato a Milano.

«Nel ’77 stavo facendo il servizio militare a Napoli quando il mio amico Sergio Silvestri mi chiese di salire a Milano perché Rossi aveva fondato un’emittente libera di gran successo, “Punto Radio”, e dovevamo produrre dei demo. Arrivammo in una mattina nebbiosa e cominciò la storia».

Il suo Guitar Trio dei sogni?

«Steve Lukather dei Toto, Jeff Beck e io».

Un G3 italiano?

«Io, Ricky Portera e Dodi Battaglia. Anche se bisognerebbe fare un G10 perché gente come Luca Colombo o Cesario degli Elii non puoi lasciarla a casa»

Scorpio

  • Live Kom 013 Member

  • Offline
  • *

  • 47
Re:ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI
« Risposta #99 il: Gennaio 29, 2020, 17:18:42 »
Ma Salieri chi è?  :risata: :risata: :risata:

comunque parlando di Solieri , questa storia che ha 'sempre lo stesso suono' uscita ad arte per screditarlo, è una grande fesseria

Nessuno chiederebbe ad Angus Young o Slash  per dire, di mettersi a fare dischi di  rap o disco samba...anche se magari la saprebbero pure suonare

Hanno il loro suono, sono conosciuti per quello stile e i fans vogliono quel sound

Probabilmente la scelta di prendere altri chitarristi è nata a metà degli anni 90' quando è cambiato il modo di ascoltare e vivere la musica, sia con il boom dei cd, sia con i 'Live evento'

Da quel momento le produzioni si sono preoccupate più di fare uscire suoni dal vivo sempre più simili al cd, senza un minimo di sbavatura, improvvisazione e con suoni quanto più fedeli al prodotto in 'studio'

Essendo il  buon Maurizio più un chitarrista di cuore e con ottima capacità di improvvisazione e melodia, ma a volte secondo molti poco preciso, lo si è messo da parte

Angus Young io l'ho visto in concerto tante volte, ogni tanto 'canna' qualche nota , persino Van Halen e Slah li ho visti sbagliare qualcosina dal vivo, ma nessuno se ne preoccupa più di tanto

Invece nelle produzioni di Vasco il livello di perfezione sta raggiungendo livelli 'maniacali' per cui tutto è preciso e perfetto

Solieri probabilmente da questo punto di vista, secondo loro, viene ritenuto non affidabile

Ma almeno come compositore potrebbero tenerne conto, diamine, di brani belli ne ha scritti per il suo album solista
« Ultima modifica: Gennaio 29, 2020, 17:23:41 da Scorpio »

eaglet

  • Buoni o Cattivi Tour Member

  • Offline
  • *

  • 85
Re:ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI
« Risposta #100 il: Gennaio 29, 2020, 17:47:06 »
Perfettamente d'accordo anche sulle conclusioni.
Io penso che quando un chitarrista arriva ad un livello tale da essere riconoscibile per un proprio sound, non possa essere messo a classifica con altri.
Si può affermare che un artista sia più preciso di altri o che riesca a suonare più note ravvicinate di altri, ma, per me, conta sempre l'emozione che riesce a trasmettermi e quella è del tutto soggettiva.

trips

  • Nessun Pericolo Per Te Tour Member

  • Offline
  • **

  • 204
Re:ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI
« Risposta #101 il: Gennaio 31, 2020, 12:31:37 »
Quelli che accusano Salieri di non essere tecnico a questo punto dovrebbero muovere la stessa cosa Vasco. Perchè che se è vero che ci sono chitarristi tecnicamente superiori a Solieri, allo stesso modo ci sono cantanti tecnicamente superiori a Vasco Rossi.
Quindi non si capisce perché una tecnica non perfetta sarebbe inaccettabile per un chitarrista e invece accettabile per un cantante.

GIANLUKA

  • C'è Chi Dice No Tour Member

  • Online
  • *****

  • 1296
  • Testo personale
    forse era giusto così..forse ma forse ma sì!
Re:ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI
« Risposta #102 il: Gennaio 31, 2020, 12:52:35 »
Quelli che accusano Salieri di non essere tecnico a questo punto dovrebbero muovere la stessa cosa Vasco. Perchè che se è vero che ci sono chitarristi tecnicamente superiori a Solieri, allo stesso modo ci sono cantanti tecnicamente superiori a Vasco Rossi.
Quindi non si capisce perché una tecnica non perfetta sarebbe inaccettabile per un chitarrista e invece accettabile per un cantante.
Perchè a livello vocale Vasco va benissimo per quello che deve fare, mentre Solieri no.
04 07 2001 Roma
05 06 2004 Roma
27 06 2007 Roma
28 06 2007 Roma
14 07 2007 Ancona
29 05 2008 Roma
30 05 2008 Roma
21 06 2008 Venezia
05 09 2008 Teramo
01 05 2009 Roma
02 10 2009 Mantova
04 05 2010 Londra
27 09 2010 Bologna
05 06 2011 Ancona
01 07 2011 Roma
02 07 2011 Roma
07 06 2013 Torino
22 06 2013 Bologna
23 06 2014 Roma
25 06 2014 Roma
04 07 2014 Milano
05 06 2015 Bari
12 06 2015 Firenze
18 06 2016 Lignano Sabbiadoro
22 06 2016 Roma
29 06 2017 Modena Park Soundcheck
01 07 2017 Modena Park
25 05 2018 Lignano Sabbiadoro
11 06 2018 Roma
01 07 2019 San Siro (30 e lode)

Stupendo!

  • Utente Storico
  • Rewind Member

  • Online
  • *****

  • 6841
Re:ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI
« Risposta #103 il: Gennaio 31, 2020, 12:56:25 »
Quelli che accusano Salieri di non essere tecnico a questo punto dovrebbero muovere la stessa cosa Vasco. Perchè che se è vero che ci sono chitarristi tecnicamente superiori a Solieri, allo stesso modo ci sono cantanti tecnicamente superiori a Vasco Rossi.
Quindi non si capisce perché una tecnica non perfetta sarebbe inaccettabile per un chitarrista e invece accettabile per un cantante.
premesso che non voglio difendere questa scelta di Vasco, a Vasco si imputa poco perché quel che non ha a livello tecnico viene sovrastato a livello di interpretazione.
Interessante in tale senso leggere i commenti su yt per il  video de La compagnia. Chi guarda l aspetto tecnico lo critica o al massimo lo definisce un Buon urlatore. Chi bada meno alla tecnica ne apprezza l interpretazione preferendo, in alcuni casi, la versione di Vasco a quella di battisti (anche lui, tra  l'altro, ferocemente criticato di essere stonato).
Ovviamente sono pochi quelli che si intendono di tecnica, le danno peso e vanno a vedersi vasco  :ok: per battisti era un pochino diverso, doveva andare in RAI e e entrare nei salotti buoni degli italiani che ai tempi sentivano Celentano e Mina

Comunque pessimo ma interessante sto discorso dell avvicinare il live alla perfezione del CD e dello studio.
Per me un autogol clamoroso, il live deve essere imperfezione e improvvisazione per definizione. Provare certo, ma il cd ce l ho già in macchina
« Ultima modifica: Gennaio 31, 2020, 13:02:51 da Stupendo! »
"Modena 1.7.17
Un nuovo ricordo, pieno di tutti quelli prima e carico di quelli che arriveranno... Perché solo i ricordi possono essere eterni.                                                                                    anymore.blu
"Gente che s'appassiona :caffe:"
"È un anno intero a aspettare... domani :caffe:"
Lividi... Vedi i tuoi ricordi... Brividi... Quando senti che sono già morti!
"Preoccupati più della tua coscienza che della reputazione"
"E le promesse fatte contro tutte quante le abitudini!"
"Dove è andato bugo? bugo??"
:caffe:

GIANLUKA

  • C'è Chi Dice No Tour Member

  • Online
  • *****

  • 1296
  • Testo personale
    forse era giusto così..forse ma forse ma sì!
Re:ed alla chitarra MAURIZIO SOLIERI
« Risposta #104 il: Gennaio 31, 2020, 13:05:23 »

Comunque pessimo ma interessante sto discorso dell avvicinare il live alla perfezione del CD e dello studio.
Per me un autogol clamoroso, il live deve essere imperfezione e improvvisazione per definizione. Provare certo, ma il cd ce l ho già in macchina
Improvvisato forse, riarrangiato assolutamente sì, tecnicamente sbagliato no. Questo è il problema di Solieri degli ultimi anni. Secondo me.
04 07 2001 Roma
05 06 2004 Roma
27 06 2007 Roma
28 06 2007 Roma
14 07 2007 Ancona
29 05 2008 Roma
30 05 2008 Roma
21 06 2008 Venezia
05 09 2008 Teramo
01 05 2009 Roma
02 10 2009 Mantova
04 05 2010 Londra
27 09 2010 Bologna
05 06 2011 Ancona
01 07 2011 Roma
02 07 2011 Roma
07 06 2013 Torino
22 06 2013 Bologna
23 06 2014 Roma
25 06 2014 Roma
04 07 2014 Milano
05 06 2015 Bari
12 06 2015 Firenze
18 06 2016 Lignano Sabbiadoro
22 06 2016 Roma
29 06 2017 Modena Park Soundcheck
01 07 2017 Modena Park
25 05 2018 Lignano Sabbiadoro
11 06 2018 Roma
01 07 2019 San Siro (30 e lode)

 

WAP | RSS | XHTML
Theme by NW Updated by Diego Andrés